PRATO

Sabato, 02 Febbraio 2019 08:55

Biffoni: "Grazie e in bocca al lupo ai giornalisti del Tirreno"

"Il ruolo del giornalismo non può essere svolto da altre realtà"

PRATO - "La prima preoccupazione è per i posti di lavoro e il trasferimento dei redattori pratesi nelle altre redazioni deve garantire innanzitutto la tutela occupazionale dei giornalisti. L'altra e altrettando grave preoccupazione è per la perdita di una voce importante dell'informazione pratese, di quella informazione di prossimità che è stata valorizzata solo pochi giorni fa, in occasione del patrono dei giornalisti".

Il sindaco Matteo Biffoni ha salutato il caporedattore Giovanni Ciattini, esprimendo il proprio rammarico per la chiusura della redazione pratese de Il Tirreno.

"In questi anni da sindaco, e prima ancora da cittadino, ho potuto apprezzare la grande professionalità dei giornalisti de Il Tirreno che si sono occupati della cronaca pratese. Sono certo che la stessa passione e attenzione verso la città la metteranno anche lavorando da altra sede, potendo contare anche su validissimi collaboratori sul territorio - ha aggiunto Biffoni -. Non mi permetto di entrare nel merito delle decisioni dell'editore e dei motivi che hanno spinto l'azienda a questa scelta, resta però un punto: la perdita di una redazione, l'indebolimento del pluralismo dell'informazione è un colpo forte per una città, per un Paese. Cambiano le dinamiche dell'informazione, ma il ruolo del giornalismo non può essere svolto da altre realtà: la verifica delle notizie, la capacità di approfondimento e lettura dei fatti, l'etica professionale che ha un giornalista, se svolge con correttezza e serietà il proprio lavoro, sono beni preziosi e insostituibili".

"Ai giornalisti de Il Tirreno va il nostro ringraziamento e un personale in bocca al lupo. Al direttore del Tirreno Luigi Vicinanza ho già espresso il mio rammarico e soprattutto la necessità di non disperdere il patrimonio professionale che la redazione pratese ha sempre coltivato in questi anni", ha concluso il sindaco.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.