PRATO

Sabato, 29 Settembre 2018 18:24

Prato, domani la gara di “carretti” sulle strade di Schignano

Al Cicognini Il Trofeo Invisa Colubris

PRATO – Gabriele D’Annunzio, convittore del Cicognini e grande appassionato di velocità e auto, non sarebbe certo mancato all’evento. I motori, con la moda, sono stati infatti protagonisti oggi pomeriggio al Convitto nazionale Cicognini della prima edizione del Trofeo Invisa Colubris, promosso dall'associazione Arteautoprato in collaborazione con l'ACI Prato. Nello scenario dell’ampio giardino della scuola 25 auto da Rally, i modelli più rappresentativi della stagione d’oro di questo sport, hanno fatto da palcoscenico alla sfilata Auto & Moda. A ciascuna auto è stato infatti abbinato un modello o una modella, che indossava gli abiti ideati dagli allievi del liceo artistico Brunelleschi di Montemurlo. Al miglior modello e alla migliore macchina, giudicati fra gli altri dalla dirigente del Cicognini Giovanna Nunziata e dal sindaco Matteo Biffoni, in premio un'opera, in bronzo e marmo lavorati a mano, dell'artista Gabriella Furlani.

 Domani, domenica 30 settembre, via alla gara di “carretti”, con ventiquattro equipaggi studenteschi che si sfideranno a bordo di altrettanti carretti in legno e ferro, fabbricati da Arteautoprato, ASTAC e in parte dall'istituto Marconi. Dalle 9.30 circa alle 13, i vari gruppi (2 studenti su ogni carretto) si lanceranno in tre discese, lungo un tracciato di 1,1 km. Il percorso si snoda da Schignano alla Villa del Mulinaccio, dove la manifestazione si concluderà con la proclamazione degli istituti vincitori del 1° Trofeo Invisa Colubris. I primi migliori due tempi per ogni scuola superiore concorreranno a stilare la graduatoria finale.

Sempre domani alle 9 da piazza del Collegio partiranno un centinaio di vetture di ieri e oggi. Dal centro storico si dirigeranno verso la Val di Bisenzio e faranno tappa al Museo Materia e allo stabilimento dell'azienda Gruppo Colle, main sponsor della manifestazione. Il gruppo ripartirà poi alla volta di Migliana e Schignano per raggiungere infine la Villa del Mulinaccio di Vaiano, scendendo lungo il tracciato della corsa dei “carretti” (più o meno a metà della gara).

 Il trofeo vede la collaborazione di Convitto Nazionale Cicognini, Comuni di Prato e di Vaiano, Provincia di Prato e associazione ASTAC Valbisenzio. La manifestazione coinvolge gli studenti di dieci scuole superiori del territorio. Oltre al Convitto nazionale Cicognini hanno aderito Buzzi, Copernico, Dagomari, Datini, Livi, Marconi, Rodari, Keynes e Brunelleschi di Montemurlo.

Complessivamente sono circa mille gli studenti delle scuole superiori di Prato e provincia coinvolti. I ragazzi e i loro insegnanti hanno collaborato fattivamente anche alla realizzazione degli eventi, in attività coerenti ai rispettivi indirizzi di studio: alberghiero, moda, linguistico, grafico, musicale e tecnico. 

 

 

 

 

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.