PRATO

Mercoledì, 26 Settembre 2018 18:42

Fugge a piedi lasciando nel furgone 2 tonnellate di rifiuti

Il furgone sequestrato e il carico di rifiuti Il furgone sequestrato e il carico di rifiuti

E' stato bloccato dalla Polstrada di Prato

PRATO – Stava trasportando su un furgone quasi due tonnellate di scarti di lavorazioni tessili. Ha cercato di fuggire vedendo una pattuglia della Polizia stradale, che l'ha però notato e inseguito, anche quando ha abbandonato tutto e ha cercato di fuggire a piedi.

E' stato fermato così e denunciato ieri un uomo di 45 anni, un cinese residente da anni a Padova. L'uomo era alla guida di un Ducato su via Aldo Moro ma, appena ho intravisto la pattuglia, ha sterzato imboccando via Frediani.

I poliziotti della Stradale di Prato si sono messi subito ad inseguirlo. L'inseguimento è continuato con una corsa a piedi: ma il tentativo di fuga non è riuscito, l'uomo è stato placcato e poi ricondotto vicino al furgone, al cui interno sono spuntati fuori ben 57 sacchi neri contenenti stracci e ritagli di tessuti. Il trasporto di quei rifiuti speciali può essere effettuato solo da chi è autorizzato, ma il cinese non lo era e, quindi, è stato denunciato.

Gli agenti hanno pure scoperto che il Ducato non poteva circolare poiché era sotto fermo amministrativo a seguito di un fallimento e, pertanto, lo hanno di nuovo sequestrato, insieme a tutta quella spazzatura, destinata ad essere gettata chissà dove, con grave danno per l’ambiente.

Ma i guai per il cinese non sono finiti: la Polstrada gli ha ritirato la patente, sanzionandolo con più di 4.000 euro per la cintura non indossata, il non essersi fermato all’alt e l’aver circolato con un veicolo posto sotto sequestro. Le indagini proseguono per scoprire da dove provenissero quei 57 sacchi di rifiuti.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.