PRATO

Lunedì, 24 Settembre 2018 17:04

Cura e conoscenza di sé al centro del Festival delle virtù

La presentazione della manifestazione La presentazione della manifestazione

Fra sabato e domenica prossimi a Prato

PRATO - Il 29 e il 30 settembre Palazzo Buonamici diventa sede del Festival delle Virtù, organizzato dall'associazione Yoga Turiya con il patrocinio del Comune e della Provincia di Prato, giunto ormai alla sua terza edizione. Il programma è stato presentato questa mattina in Palazzo Comunale dal vicensindaco Simone Faggi insieme alle rappresentanti dell'associazione Yoga Turiya Maria Cristina Giusti e Elisa Parigi.

Durante la due giorni di iniziative si terranno conferenze, lezioni, laboratori e dimostrazioni pratiche sui temi delle discipline orientali e bionaturali, utili per la cura e la conoscenza del Sé, con il fine di diffonderne la conoscenza e la condivisione dei benefici per la salute. Tra le attività che verranno presentate: yoga, Tuina, meditazione, Tai Qi Quan, Ayurveda, agopuntura, naturopatia, iridologia, riflessologia, terapia vibrazionale, craniosacrale, musicoterapia, pet therapy, fiori di Bach, biopsicosintesi.

"Siamo molto felici di supportare per il terzo anno consecutivo questa iniziativa che mette a disposizione dei pratesi un ricco programma sui temi delle discipline orientali e bionaturali che, ponendo la persona come elemento centrale da cui parte tutto, permettono di fermarsi a riflettere, capire e confrontarsi" ha esordito il vicesindaco Simone Faggi. "Ringrazio Yoga Turiya e tutte le associazioni che proporranno le varie discipline per aver messo in piedi un programma di così alto livello".

Si parte sabato 29 settembre, dalle 11, con i saluti delle autorità e subito dopo, dalle 11.30, con la Cerimonia del Tè a cura dell'Associazione Culturale Giapponese Lailac. Durante la giornata si terrano conferenze su automassaggio secondo la medicina classica cinese, pratica del silenzio, approccio olistico alla malattia e benefici della pianta dell'aloe. In quest'ultima, sarà presente il professor Costantino Mazzanobile D'aragona in collegamento via Skype dalla Sardegna. Si terranno inoltre lezioni di Hatha Yoga e teoria e pratica della meditazione e sarà possibile sperimentare trattamenti di riflessologia planatare, ayurveda e craniosacrale.

A fine serata, dalle 21, si esibirà in concerto il pianista Pape Gurioli con una particolare esibizione al pianoforte accordato in modo tale da emettere suoni a 432 megahertz, la frequenza naturale della Terra che aiuta a portare armonia.

Domenica 30, le conferenze si concentreranno sugli aspetti di iridologia, con una conferenza tenuta dal dottor Giovanni Nuti, biopsicosintesi, musicoterapia, aiuto alla fertilità, benefici dei fiori di Bach e introduzione alla dietetica cinese. Vi saranno poi lezioni specifiche su Taiji Quan, Raja Yoga e yoga in gravidanza.

Sono previsti anche appuntamenti per i più piccoli, come il laboratorio "Un cane per amico" - sabato, dalle 16 alle 18-, il gioco yoga per bambini dai 4 ai 12 anni e il laboratorio di musica Sonini Rari con Mirko Maddaleno e Alessia Castellano.

"Nel mettere insieme il programma quello che abbiamo cercato di fare è stato dare voce alla conoscenza e alla professionalità" le parole della presidente di Yoga Turiya Maria Cristina Giusti. "Il nostro obiettivo è informare il maggior numero possibile di cittadini circa l'esistenza di queste discipline. Ci auguriamo che anche quest'anno la partecipazione sia attiva come gli scorsi anni".

L'appuntamento è quindi per sabato 29 e domenica 30 settembre a Palazzo Buonamici in via Ricasoli, 25 dalle 10.30 alle 20 circa.

Per informazioni e per il programma completo visitare il sito www.yogaturiya.com oppure la pagina Facebook www.facebook.com/festivaldellevirtu

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.