PRATO

Sabato, 22 Settembre 2018 14:50

Prato. Si era inventata una rapina: denunciata

Dalla cassa la commessa aveva prelevato 2mila euro

 

PRATO – Si era inventata la rapina per giustificare l'ammanco di 1000 euro dalla cassa del centro estetico di via Ferrucci dove lavora, ma la bugia è durata appena un paio di giorni e la ragazza è stata denunciata dalla Polizia.

L'episodio il 20 settembre. La donna, commessa del centro, aveva detto di essere stata sorpresa, al momento dell’apertura, alle ore 8,45 circa, da un giovane cliente il quale, ancora con un casco integrale da motociclista in testa, avrebbe estratto improvvisamente un coltello, puntandolo al petto della stessa ed intimandole di consegnare l’incasso, corrispondente a circa 1.000 euro in contanti. L’uomo sarebbe poi fuggito all’esterno, facendo perdere le proprie tracce. L’attività investigativa svolta dalla Squadra Mobile pratese permetteva, invece, di far emergere nella giornata di ieri diverse contraddizioni nel racconto della commessa, la quale, da ultimo, ha ammesso di essersi inventata tutto ed appropriata del denaro mancante in cassa.

Nel corso delle indagini, la Polizia ha anche accertato come la commessa avesse illecitamente prelevato, già nei giorni precedenti alla simulata rapina, altro denaro contante dalla cassa dell’esercizio, per un ammanco totale pari a più di 2.000 euro, poi recuperati dagli agenti, il tutto motivato da necessità personali di denaro della donna.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.