PRATO
Giovedì, 12 Luglio 2018 13:47

Prato, si fingono dipendenti comunali per truffare anziano

L'amica di famiglia ha chiamato il 113

PRATO - Si sono presentati a casa di un 73enne spacciandosi come dipendenti comunali: “deve corrispondere un rimborso per un contratto di fornitura di energia elettrica” hanno detto.

Ieri mattina un equipaggio delle Volanti è stato inviato in via San Paolo per la segnalazione di tentata truffa ai danni di un 73enne pratese. La vittima ha raccontato alla Polizia che un uomo e una donna, italiani, hanno suonato al campanello di casa qualificandosi come dipendenti comunali.

E con la scusa di un rimborso per un contratto di energia elettrica, hanno cercato di farsi dare del denaro. Fortunatamente l’anziano non era solo in casa ma con un’amica di famiglia che si è insospettita e ha chiamato il 113. I due sono poi fuggiti a bordo di un’auto.

“La Questura, nel sottolineare la prudente e saggia condotta tenuta dalla vittima della tentata truffa, che nella circostanza ha permesso di evitare infauste conseguenze dall’episodio, continua a sensibilizzare l’opinione pubblica per prevenire e contrastare detto fenomeno, richiamando l’ampiamente pubblicizzata campagna informativa “Non siete soli #chiamatecisempre”, promossa dalla Polizia di Stato finalizzata a sensibilizzare in particolare le fasce sociali più esposte al rischio di truffe “a domicilio”, quali appunto quelle rappresentate dagli anziani, a contattare tempestivamente le utenze di emergenza 112 e 113 ogni qualvolta presso le rispettive abitazioni si presentano soggetti che per particolare contesto e motivazioni addotte possano dare adito al sospetto di essere truffatori”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato