PRATO
Mercoledì, 20 Giugno 2018 00:05

Le iniziative per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Oggi, mercoledì 20 giugno, nei locali della Biblioteca Lazzerini

PRATO - Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2000 come occasione per ricordare la condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani, conflitti.

Quest'anno, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha lanciato la campagna #WithRefugees, con l'obiettivo di far conoscere i rifugiati attraverso i loro sogni e le loro speranze: prendersi cura della propria famiglia, avere un lavoro, andare a scuola e avere un posto da poter chiamare "casa".

È fondamentale infatti fornire non solo accoglienza ma promuovere l'inclusione attiva dei richiedenti asilo sul territorio. Il Comune di Prato è attivo dal 2006 con il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR). Durante l'anno scolastico appena terminato due giovani richiedenti asilo sono stati impegnati in "attività sperimentali di servizio" a supporto dell'attraversamento di via del Seminario e l'accompagnamento agli alunni che usufruiscono del servizio di pedibus in corrispondenza dell'Istituto Ser Lapo Mazzei.

Il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Marco Polo, Angelina Dibuono, ha tenuto a sottolineare personalmente il valore positivo dell'esperienza in una lettera inviata all'attenzione del sindaco Matteo Biffoni e dell'Ispettore della Polizia Municipale Stefano Assirelli: "Questa esperienza ha realizzato lo scopo di un'inclusione attiva dei soggetti immigrati, rappresentando un buon esempio di accoglienza e fiducia in grado di soddisfare al contempo un bisogno concreto avvertito come essenziale per il buon funzionamento e la sicurezza della scuola e dei suoi utenti".

I due giovani, infatti, con il loro servizio hanno offerto un aiuto concreto ed efficiente alle scolaresche e alle famiglie che frequentano la scuola. Per celebrare quindi la Giornata Mondiale del Rifugiato, il Comune di Prato ha in programma una serie di iniziative rivolte sia agli adulti che ai bambini.

Il programma

Mercoledì 20 giugno, Spazio Bambini diventa un'occasione per condividere con le famiglie e con i più piccoli il tema della pluri-cultura e dell'accoglienza attraverso l'arte, la musica e la convivialità.

L'evento è a cura di associazione Zappa, organizzato dal Progetto SPRAR Prato, Anci, Ministero dell'Interno e Comune di Prato e si svolge presso gli spazi esterni della Biblioteca Lazzerini di Prato.

Alle 17: Merenda preparata da Uscio e Bottega.

Dalle 17 alle 18: Alfabeti presso la saletta Campolmi. Laboratorio di stop motion a cura di Beatrice Pucci. I bambini realizzaranno un video dal tema "Mondo" utilizzando le parole in movimento e la tecnica della stop motion.

Dalle 17 alle 19: Pittura collettiva presso la Piazza Landini. Marino Neri realizzerà insieme ai bambini un grande disegno.

Alle 18: I Sonini Rari, Concerto per bambini. Mirko Maddaleno (chitarra e voce), Alessia Castellano (violoncello e voce) e Valeria Caliandro (pianoforte e voce) propongono un repertorio di canzoni adatte ai bambini, prese soprattutto dalla tradizione della musica popolare italiana. Oltre ad essere ascoltatori, i bambini verranno anche attivamente coinvolti.

Alle ore 21.15 nella corte delle sculture della Biblioteca Lazzerini andrà inoltre in scena "Sei personaggi in cerca d'autore" con la regia di Stefano Luci, capolavoro del nostro teatro messo in scena da alcuni dei richiedenti asilo ospitati nei CaS di Coop 22, cooperativa che fa capo alla Fondazione Opera Santa Rita. Lo spettacolo è realizzato grazie al Patrocinio del Comune di Prato. L'ingresso è libero e gratuito.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato