PRATO
Martedì, 19 Giugno 2018 17:40

Tessile, la sostenibilità passa dai materiali riciclati

A Prato un convegno internazionale su certificazioni e strategie di mercato

PRATO - La certificazione della sostenibilità dei prodotti, nell’industria tessile, sta diventando un elemento fondamentale per poter accedere a determinati mercati. 

Queste certificazioni si basano sul profilo responsabile della produzione, andando a garantire, a clienti e consumatori, un sistema di produzione verificato e tracciato. Si registra così un numero crescente di aziende che stanno intraprendendo percorsi di certificazione, coinvolgendo la propria catena di fornitura. Molte di queste provengono dal distretto pratese, che si conferma uno dei distretti produttivi più all'avanguardia sui temi della sostenibilità delle produzioni tessili. Il riutilizzo delle fibre, soprattutto della lana, sta diventando fondamentale nella produzione di abbigliamento alla luce della crescente sensibilità per i temi legati all'economia circolare.

Per quanto riguarda le fibre vergini di origine animale, la gestione responsabile del benessere degli animali, che le producono, è sempre più un fattore determinante e di forte sensibilità da parte del mercato. E’ per approfondire questi temi che Confindustria Toscana Nord, insieme a Icea e Textile Exchange, organizza un evento sulle certificazioni dei prodotti tessili Global Recycling Standard (GRS) e Responsible Wool Standard (RWS). ICEA-Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, è da tempo partner di Confindustria Toscana Nord su questi temi; quella con Textile Exchange, organizzazione per la sostenibilità nel tessile nata in Texas ma oggi diffusa a livello internazionale, è una collaborazione più recente.

L’evento, dal titolo “Advancing Sustainability through Recycled Wool and welfare in wool production system”, si terrà a Prato, nella sede di Confindustria Toscana Nord (via Valentini 14), la mattina del 20 giugno, con inizio alle ore 9. In programma, dopo l’introduzione del presidente della sezione Sistema moda di Confindustria Toscana Nord Andrea Cavicchi, gli interventi di Ashley Gill, senior manager of Industry integrity di Textile Exchange; Paolo Foglia, Textile certification manager di Icea; Giuseppe Bartolini di BuzziLab.

Molto attese anche le testimonianze di Nick Allen, Traceability manager di Patagonia, e Julian Lings, Sustainability & CSR manager di North Face, che illustreranno le strategie di sostenibilità a lungo termine dei propri rispettivi importanti brand mondiali. L’iniziativa si inserisce nel quadro, molto ampio, di iniziative di Confindustria Toscana Nord per la sostenibilità: un impegno che ha già portato a risultati importanti come la crescente diffusione a Prato delle certificazioni GRS. Infatti sono 48 le aziende che hanno già ottenuto la certificazione o che hanno le pratiche in corso; a queste si sommano 111 lavorazioni conto terzi controllate in relazione ai prodotti della loro committenza.

Molte di queste sono socie di Confindustria Toscana Nord: l’associazione fornisce ai propri soci informazioni, consulenza e assistenza nella compilazione di tutti i documenti. L’evento di giovedì 20 tornerà con ulteriori approfondimenti su questo tema.

La partecipazione è libera ma è necessario iscriversiQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. All. invito in grafica all’evento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato