PRATO
Venerdì, 15 Giugno 2018 14:07

Rubano una macchina fotografica da 6000 euro, arrestati

Sorpresi mentre uscivano dall'appartamento in cui si erano introdotti

PRATO – Avevano con sé 750 euro, appena rubati dall'appartamento in cui si erano introdotti. E poi una macchina fotografica da 6mila euro, sottratta in un'altra occasione dalla casa di un cittadino cinese. I due ladri, due cittadini albanesi sulla trentina con precedenti specifici, sono però stati fermati dalla squadra mobile di Prato mentre correvano fuori dalla palazzina nel quartiere Macrolotto Zero.

L'attività investigativa della polizia era cominciata già all'alba, intorno alle 6, quando degli operatori in borghese hanno notato i due albanesi aggirarsi in maniera sospetta in zona Ciliani, a bordo di un'auto che ha proseguito fino al Macrolotto Zero, fermandosi in via Pistoia. Gli agenti hanno osservato i due entrare nella palazzina ed uscirne pochi minuti più tardi. È stato allora che li hanno sottoposti a un controllo.

In tasca avevano un grosso cacciavite e una tessera di plastica: strumenti necessari per forzare la porta di un appartamento al secondo piano della palazzina in cui erano entrati, al cui interno dormivano alcuni inquilini cinesi. Il controllo ha anche portato a individuare la refurtiva: il denaro, la macchina fotografica e anche una cintura di pelle.

Condotti in questura, i due sono stati tratti in arresto per il reato di furto in abitazione aggravato in concorso; uno dei due è stato deferito anche per la ricettazione della macchina fotografica.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato