PRATO
Venerdì, 08 Giugno 2018 12:49

Mappa acustica della città, via alle barriere antirumore

Un finanziamento complessivo di 300mila euro

PRATO - Ferrovia, autostrada, tangenziale e declassata. Sono queste le principali arterie del rumore in città, come rilevato dall'ultima mappatura acustica del territorio comunale presentata oggi dall'assessore all'Ambiente Filippo Alessi alla commissione 4 "Urbanistica, ambiente, protezione civile". Come previsto, la causa principale del rumore resta il traffico, in particolare lungo gli assi a scorrimento veloce. La mappatura, effettuata prima con simulazioni e successivamente con rilevazioni sul territorio, ha evidenziato le maggiori criticità sia in orario diurno sia notturno; un lavoro propedeutico al piano del rumore che prevede interventi mirati per ridurre l'impatto dell'inquinamento acustico, a cominciare dall'installazione di barriere antirumore.

"L'Amministrazione comunale ha previsto uno stanziamento annuale per avviare i primi interventi di abbattimento del rumore - spiega l'assessore Filippo Alessi -. Per il 2018 il finanziamento delle opere è di 300mila euro e saranno poste barriere antirumore in viale Fratelli Cervi, in prossimità delle scuole Meoni, e in via Aldo Moro, a Paperino".

Tra le azioni di contenimento dell'inquinamento acustico da ricordare anche quelle previste dal Piano urbano della mobilità sostenibile: "La realizzazione di nuove piste ciclabili, la diffusione dei progetti come Pedibus per gli spostamenti casa scuola, sono fondamentali per incentivare l'uso di mezzi alternativi all'automobile - conclude Alessi -. I cittadini devono avere la possibilità di utilizzare in sicurezza tutti i mezzi ecologici, per beneficiarne in qualità della vita e dell'ambiente"

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.