PRATO
Venerdì, 08 Giugno 2018 11:20

Social e amministrazione, un corso per i cittadini

Appuntamento il 12 giugno alla biblioteca Lazzerini

PRATO - Il Comune di Prato ha realizzato per i propri dipendenti un percorso formativo finalizzato alla sperimentazione di strumenti social e di un nuovo modello organizzativo della comunicazione.

A chiusura del percorso formativo, che si è svolto tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018, il Comune ha organizzato un evento pubblico che si terrà a Prato martedì 12 giugno a partire dalle 10 presso la Sala Conferenze della Biblioteca Lazzerini (Via Puccetti, 3) dal titolo “ComunicAzioni Social. Come cambiano organizzazione, strumenti e linguaggi della PA con web, social e chat al servizio dei cittadini”.

L’incontro, aperto alla partecipazione dei dipendenti dell’Amministrazione Comunale, agli amministratori e ai portatori di interesse oltre che a tutti i cittadini, rappresenta un momento di confronto e riflessione tra gli addetti ai lavori ma anche coi destinatari finali delle informazioni per i quali le varie iniziative ed azioni di comunicazione sono realizzate dalla pubblica amministrazione, sia per garantire l’accesso ai propri servizi che per valutare e migliorare gli stessi.

I social sono canali di comunicazione in grado di ridurre la distanza coi cittadini e aumentarne la fiducia, rendendo la pubblica amministrazione più semplice poiché sempre più spesso “a portata di smartphone”.

I nuovi strumenti permettono infatti un’interazione tra le amministrazioni pubbliche e i cittadini che possono informarsi più facilmente sui servizi e al tempo stesso dialogare con le stesse amministrazioni diventando in questo modo cittadini attivi.

Il Comune di Prato ha già in attivo diverse “azioni social” fra cui la pagina Facebook istituzionale ed alcune pagine tematiche (es. Biblioteca Lazzerini, Città di Prato, Officina Giovani), profilo Twitter, canale YouTube e, da poco, un canale We Chat per la diffusione delle informazioni alla comunità cinese, mentre è in attivazione un canale Telegram per temi specifici.

Dal confronto fra operatori e cittadini sarà possibile anche rilevare i bisogni e suggerimenti, oltre a cogliere la percezione che gli stessi cittadini hanno dei nuovi strumenti social, cioè quanto li considerano utili ed autorevoli quando vengono utilizzati da una Pubblica amministrazione in aggiunta ai canali più tradizionali.

Interessante sarà il confronto con altre amministrazioni (fra cui i Comuni di Ancona, Trieste, Reggio Emilia e Bergamo) che racconteranno la loro esperienza, gli strumenti e le strategie “social” messe in atto nel loro territorio.

L’evento sarà coordinato dall’Associazione Social PA che ha curato il percorso formativo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.