PRATO

Lunedì, 04 Giugno 2018 17:34

I bambini immaginano la Prato del futuro con l'Unicef

I cittadini coinvolti nel nuovo Piano Operativo

PRATO - Si è svolto stamani nel Salone Consiliare l'incontro di restituzione di una delle scuole coinvolte nella stesura del "Piano Operativo dei Bambini", un'iniziativa che vede la collaborazione di Unicef con il suo progetto "Città amiche dei bambini" e parte integrante del percorso partecipativo "Prato al Futuro", volto al coinvolgimento di tutti i cittadini nell'elaborazione del nuovo Piano Operativo e nella definizione delle future strategie di sviluppo urbano.

La mattinata è stata dedicata agli studenti di due quinte della scuola primaria "Frosini" e una prima della secondaria di 1° grado "Buricchi", per un totale di 74 ragazzi. Dopo essere stati accompagnati dai propri insegnanti, formati per l'occasione tramite un corso specifico, in un percorso didattico e laboratoriale svolto sia dentro che fuori le aule della scuola, gli studenti hanno oggi avuto la possibilità di rivolgere le proprie osservazioni e domande direttamente all'assessore all'Ambiente e alla Mobilità Filippo Alessi e all'assessore all'Urbanistica e ai Lavori pubblici Valerio Barberis.

Le richieste dei giovani cittadini hanno spaziato fra piste ciclabili, spazi verdi attrezzati e non, recupero di edifici ed aree abbandonati, orti urbani e fattorie didattiche, allargamento di marciapiedi e potenziamento dei mezzi pubblici; i ragazzi hanno dimostrato anche tanta curiosità verso il Piano Operativo e sul perchè l'amministrazione abbia voluto coinvolgere i cittadini e gli studenti stessi in questo percorso di progettazione collaborativa.

"Con il Piano Operativo dei Bambini abbiamo voluto dare un ruolo importante ai più giovani, procurandogli un mezzo per esprimere e raccogliere le loro preoccupazioni e visioni sulla Prato del futuro: le loro istanze potranno così entrare ufficialmente e in modo concreto nel Piano Operativo" commenta l'assessore all'Urbanistica e ai Lavori pubblici Valerio Barberis.

"Abbiamo sempre rimarcato quanto per noi sia importante la formazione delle nuove generazioni, dei bambini: con questo genere di iniziative puntiamo a formare i cittadini di domani, sviluppando il loro senso civico e di appartenenza alla comunità" conclude l'assessore all'Ambiente e alla Mobilità Filippo Alessi.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.