PRATO
Giovedì, 31 Maggio 2018 12:20

La classe 3B della "Lorenzo il Magnifico" premiata da Gabrielli

 Vincitori di 'PretenDiamo Legalità'

PRATO  - La classe 3B della scuola “Lorenzo il Magnifico” di Poggio a Caiano, con l’elaborato "L’amore vince su tutto!" ha vinto la Prima edizione del progetto "PretenDiamo Legalità - a scuola con il Commissario Maschera”.

Insegnanti ed alunni hanno così ieri mattina partecipato alla cerimonia di premiazione, a Roma, al Teatro Sala Umberto, alla presenza del Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli, che ha salutato i bambini ringraziandoli per i loro elaborati "ricchi di suggestione e di impressioni" ricordando che essi "sono il nostro futuro ed i loro comportamenti rappresentano il ritorno migliore per capire se i nostri insegnamenti sono stati percepiti nel modo giusto".

Il progetto, che ha coinvolto gli studenti delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado e di secondo grado di 70 province italiane, è stato articolato in moduli in base alla classe di appartenenza dei ragazzi. La classe 3B è stata accompagnata alla premiazione romana dal Questore di Prato Alessio Cesareo e da alcuni dei Docenti della scuola “Lorenzo il Magnifico”, che aveva con entusiasmo aderito al Progetto indetto dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, finalizzato a condividere con gli alunni un percorso di conoscenza della legalità e di appropriazione delle regole del vivere civile.

In occasione della giornata della premiazione i bambini poggesi ed i loro accompagnatori, trasportati con un autobus della Polizia di Stato, sono stati ospitati ed hanno pernottato, a spese del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, presso la Scuola di Polizia di Spoleto (PG). I lavori vincitori sono stati decisi da una commissione che si è riunita i primi di maggio, composta anche da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, da professionisti del settore della stampa e delle comunicazioni e da esperti delle arti grafiche e figurative, che ha selezionato i lavori ritenuti di maggior interesse a livello nazionale. Il lavoro premiato dei bambini poggesi è consistito in un libro elaborato con la tecnica del pop-up, dove gli alunni hanno sviluppato una serie di situazioni reali alle quali reagire e far fronte per debellare l’increscioso fenomeno del bullismo, con un approccio apprezzato per suoi elevati contenuti e valori trasposti, che hanno evidenziato grande creatività, fantasia, impegno ed entusiasmo nella sua realizzazione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.