PRATO
Mercoledì, 23 Maggio 2018 15:57

Simulazioni di emergenza pediatrica al S. Stefano

Servirà per formare il personale sulle manovre nei codici rossi

PRATO – Al via un programma di simulazione in emergenza pediatrica all'ospedale Santo Stefano, nato dall'esigenza di formare il personale e applicato sia nel pronto soccorso pediatrico che nel reparto di pediatria.

La simulazione è una tecnica di formazione permanente del personale che utilizza scenari clinici simulati, a cui fa seguito un incontro strutturato nel quale tutti i partecipanti, insieme agli istruttori, analizzano lo svolgimento dello scenario e le azioni che sono state eseguite dal gruppo.

La pediatria del Santo Stefano di Prato è inserita nel Network di Simulazione Pediatrica che comprende, oltre all’ospedale Meyer di Firenze, le pediatrie degli ospedali di Grosseto, Lucca e Pistoia, una rete che si sta allargando anche ad altre realtà nazionali ed europee.

La tecnologia ad alta fedeltà consente di ricreare scenari clinici realistici. Vengono impiegati sofisticati manichini simulatori a grandezza naturale gestiti da computer, in grado di riprodurre fedelmente molte delle funzioni vitali di un organismo umano e di rispondere ai trattamenti applicati.

Questo scenario, fedele alla realtà, consente ai partecipanti (medici, infermieri e altri professionisti) di immedesimarsi in una situazione clinica vera, potenziando l’apprendimento e permettendo agli operatori di mettere in pratica protocolli e manovre che si rendono necessari sul paziente pediatrico durante un codice rosso.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita