PRATO
Mercoledì, 16 Maggio 2018 12:00

Prato, controlli a tappeto dei carabinieri in bar e ristoranti

Due arresti e due denunce

PRATO - Nel corso di predisposto servizio coordinato di controllo del territorio i Carabinieri di Prato con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga, cane Batman, e del Nas di Firenze, hanno controllato diversi bar della città, procedendo all’identificazione di titolari e frequentatori.

I carabinieri Montemurlo hanno arrestato un cinquantenne congolese, residente a Prato e pregiudicato, per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiché fermato in via Convenevole mentre cedeva due grammi di hashish ad un pregiudicato pratese. Nel corso della perquisizione personale il 50enne è stato trovato in possesso di ulteriori quaranta grammi della medesima sostanza.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato, in esecuzione di aggravamento di misura, un pregiudicato rumeno quarantunenne che aveva violato la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a Prato cui era sottoposto poiché tratto in arresto per furto aggravato in concorso. Il 6 maggio era inoltre stato denunciato per possesso di attrezzi atti allo scasso e grimaldelli.

Il cane Batman ha trovato alcuni frammenti di hashish nei giardini pubblici di via Traversa Pistoiese, sequestrati a carico di ignoti. La Asl di Prato ha disposto la sospensione temporanea totale dell’attività nei confronti del bar “Occhi a Mandorla” di via Zarini.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita