Contenuto Principale

Arrestata alla stazione di Prato con 19 ovuli di eroina in un calzino

PRATO – Il punto di raccordo del movimento dello spaccio può essere anche la stazione: e con i treni arrivano a Prato i corrieri.

E così la Squadra mobile della Questura di Prato, Sezione antidroga, ha tenuto sotto controllo il movimento di alcuni giovani nigeriani ed i treni regionali in arrivo alla stazione di Porta al Serraglio. Hanno così intercettato l’arrivo di una donna africana che, scesa da un convoglio giunto da Pistoia, si è prima diretta celermente verso l’uscita dello scalo, per poi però fare immediatamente dietro front quando si è accorta della presenza di alcuni agenti: ed è andata a sedersi nella sala di attesa della stazione.

Avvicinata e fermata, è stata interrogata e trovata in possesso, all’interno della propria borsa, di 19 ovuli nascosti in un calzino, contenenti eroina per oltre 225 grammi. Si tratta di una 29enne nigeriana, richiedente protezione internazionale attualmente ospitata e domiciliata in una struttura di accoglienza per profughi sita in provincia di Pistoia. La giovane è stata quindi condotta in Questura e tratta in arresto in flagranza del reato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna