Contenuto Principale

Prato: terza corsia A11, la conferenza dei servizi dà l'ok a tutte le richieste della città

PRATO - Via libera su tutte le richieste portate al tavolo della Conferenza dei servizi. I

eri è stato acquisito un parere favorevole da parte di Autostrade e ministero delle Infrastrutture e trasporti, frutto dell'importante lavoro fatto dall'amministrazione comunale, con il fondamentale apporto degli uffici, dalle commissioni e approvato dal Consiglio comunale per portare a casa risultati concreti rispetto al progetto di ampliamento della terza corsia della A11 che interessa il tratto tra Pistoia e Prato.

E' stato un intenso lavoro di confronto con Società autostrade che dopo la riapertura del tavolo di trattativa tre anni fa: "Quando ci siamo insiediati era stato richiesto solo l'apertura di una terza uscita autostradale. Oggi riportiamo a casa risultati ben più importanti, in particolare il raddoppio del ponte Lama e le barriere antirumore", sottolinea il sindaco Biffoni. Pur non essendo vincolante il parere dei Comuni rispetto alla Via, in Conferenza dei servizi Società autostrade ha dato l'assenso alle richieste di opere ambientali e di viabilità interna alla città individuate dopo un intenso confronto con i cittadini dei diversi quartieri. “Le nostre condizioni sono state finalizzate a migliorare la viabilità e la vivibilità dei nostri quartieri, oltre che a dare risposte importanti alle imprese che operano sul territorio - ribadisce il sindaco -. L'ampliamento della terza corsia è un'opera decisa da tempo a livello nazionale, quello su cui era possibile lavorare e che abbiamo fatto sono stati interventi importanti, dei quali alcuni attesi da tanti anni come le barriere antirumore".

Le 12 richieste del Comune di Prato formalizzate dal Consiglio Comunale del 26 ottobre scorso che sono state accettate da Società autostrade e dal ministero competente vertono su aspetti in particolare infrastrutturali e ambientali. In particolare, dopo l'autorizzazione del ministero al concessionario, si procederà al raddoppio del tratto di accesso e uscita al casello di Prato est, al  raddoppio del tratto tra la rampa di uscita dal casello in direzione est fino al ponte Lama e al raddoppio del ponte Lama, con la richiesta di includere nel progetto di terza corsia per l’autostrada A11 la realizzazione del raddoppio del viale Leonardo da Vinci nel tratto compreso tra il cavalcavia di accesso e uscita al casello di Prato est e il ponte Lama incluso.

Sarà realizzato il cavalcavia di via delle Fonti, con la costruzione di una bretella che colleghi la rotatoria di via Berlinguer e via Tourcoing con via delle Fonti durante i lavori da utilizzarsi, dopo la conclusione, come pista ciclabile. Via libera anche per il cavalcavia di via  del Lazzeretto, con spostamento della rampa sud in direzione di via Vannucchi e via Schio, e al sottopasso di via del Ferro, realizzando accanto a quello esistente un nuovo sottopasso ciclopedonale. Messa in sicurezza del sottopasso di via Roma, con la realizzazione dei marciapiedi.

Sarà realizzato il  cavalcavia  di via Pollative, con almeno funzione ciclopedonale: su questo intervento la commissione ha invitato gli uffici comunali a verificare con Società autostrade la possibilità di realizzare anche un nuovo pone all'altezza dell'attuale sottopasso. Verrà poi realizzato il sottopasso in via per Iolo e  la ricostruzione del cavalvia in via Traversa delle Caserane da usare come ponte ciclo pedonale.

Inoltre sarà realizzato un percorso ciclabile ai piedi del rilevato autostradale tra via Roma e via del Ferro a sud dell'autostrada, con una fascia verde per alberature finalizzate alla mitigazione dell’impatto ambientale, sia per il rumore sia per i gas di scarico.

Via libera infine all’installazione di barriere acustiche autostradali adeguate, accogliendo così le richieste del Comune di Prato che in conferenza dei servizi si è fatto portavoce anche del comitato In mezzo a un’autostrada. Le barriere verrano installate lungo tutto il percorso autostradale all'altezza delle frazioni di Mezzana, Le Badie, Cafaggio, San Giusto, Tobbiana, Iolo/Casale.

A breve sarà formalizzato il verbale definitivo della seduta che dovrà essere firmato da tutti i componenti della Conferenza dei Servizi presenti, che sancirà l’esito positivo della procedura, successivamente la Società Autostrade dovrà approvare il progetto esecutivo delle opere.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Prato

Il salotto del giovedì

PRATO - A tutti i lettori appassionati che hanno voglia di condividere il piacere di un…

Intitolazione ad Ambra Corsinovi della Pubblica Assistenza “L’Avvenire” Prato

PRATO - Si terrà sabato 25 novembre alle ore 16 (via Braga, 205) l’intitolazione ad Ambra…

Reportpistoia su Facebook