Contenuto Principale

Il Gigliato d'oro al presidente del Tribunale Nicola Pisano

PRATO - Il sindaco Matteo Biffoni ha consegnato stamani al presidente del Tribunale Nicola Pisano, prossimo alla pensione, il Gigliato d'oro.

Si tratta della massima onorificenza della città, in segno di stima e ringraziamento per il lavoro svolto a Prato. "Pur in una situazione di grave carenza di personale e con un organico non rispondente alle reali necessità di una città come la nostra il presidente Pisano è riuscito a far funzionare la macchina della giustizia a Prato - ha detto il sindaco - Non è stato certo facile e lo ringraziamo per questo e per aver sempre collaborato con il Comune per il bene della città".

Nei suoi tre anni a Prato infatti, dal 2014 ad oggi, Pisano ha più volte fatto sentire la propria voce per sottolineare che gli organici degli uffici statali a Prato, in primis il Tribunale, erano insufficienti per il territorio. L'anno scorso insieme al sindaco Biffoni, al procuratore Nicolosi, al sottosegretario Giacomelli e ad altri rappresentanti istituzionali pratesi si è recato al Consiglio Superiore della Magistratura a Roma per chiedere nuovi giudici.

La "missione" ebbe l'esito sperato, perchè il Csm aumentò la pianta organica del Tribunale di Prato da 20 a 22 magistrati e fece arrivare 6 nuove toghe, andando da 12 a 18 giudici. “Anche io in questi anni ho trovato una valida sponda nel Comune di Prato - ha commentato il presidente Pisano, felice di aver ricevuto l'onorificenza - A Prato le istituzioni sanno fare squadra per ottenere l'efficienza di ogni funzione e servizio”. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna