Contenuto Principale

Prato, chiusa sala slot in viale Ferraris. Troppo vicina alle scuole

PRATO - Chiuso il “Palace game” di viale Ferraris, in zona Le Badie perchè troppo vicina alle scuole.

La videolottery ha ottenuto dalla questura l'autorizzazione per la raccolta scommesse nell'agosto 2016 e già nel settembre 20106 la polizia municipale ha avviato controlli data l'ubicazione della VLT. Dai rilievi della Polizia municipale è emerso che il locale violava l’articolo 4 della LR 57/2013 che vieta l'apertura di sale da gioco e di spazi per il gioco che si trovino in un raggio di 500 metri da istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, centri di aggregazione sociale, centri giovanili o altre strutture culturali, ricreative e sportive frequentate principalmente dai giovani, o da strutture residenziali o semi-residenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale.

La Vlt “Palace game” infatti si trova a soli 250 metri dalla scuola dell’infanzia “Le Badie” e dalla vicina scuola primaria. Da qui la decisione da parte del Servizio del governo del territorio di disporre “il divieto di prosecuzione immediato dell’attività di raccolta scommesse e commercializzazione dei giochi pubblici”. L’atto è stato notificato questa mattina dagli agenti della Municipale e il titolare ha tempo 24 ore per chiudere l’attività.

“Siamo preoccupati per il crescente numero di sale scommesse e videolottery nella nostra città, ma non solo e applichiamo tutte le normative possibili per contrastare il fenomeno – spiega il sindaco Matteo Biffoni - Per aprire questo tipo di sale hanno la necessità della sola licenza rilasciata dalle questure, perciò il nostro intervento può essere soltanto successivo di controllo”.

Non è la prima volta che il Comune di Prato ha chiuso una Vlt applicando la normativa regionale. Un provvedimento che nel caso di una Vlt in zona Macrolotto 0 ha avuto anche l’approvazione del Tar nel giugno 2015, dopo che la videolottery era stata chiusa perché troppo vicina al liceo scientifico Livi.

“Aprire una Vlt oggi è fin troppo facile, ma l’opportunità di rilasciare o meno l’autorizzazione per attività di questo genere non può dipendere solo da valutazioni di ordine pubblico – conclude il sindaco - dobbiamo prevenire la ludopatia e tutelare la salute dei cittadini, in particolare dei giovani, e studiare con attenzione la modalità di gestione delle sale".

A breve arriverà all'approvazione del Consiglio comunale anche il nuovo regolamento di contrasto alla ludopatia, al quale stanno lavorando le commissioni, per mettere vincoli più stringenti sulle nuove aperture e contrastare il fenomeno.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna