MONTEMURLO

Venerdì, 22 Marzo 2019 15:23

Dalla vendita della ex-scuola oltre 300 mila euro per le strade

A Montemurlo a breve partiranno i lavori di asfaltatura

MONTEMURLO - Partiranno tra poche settimane i lavori di completa asfaltatura e di rifacimento dei marciapiedi di ben dodici strade sulle tre frazioni del Comune - Oste, Montemurlo e Bagnolo - e nella zona industriale per un valore di 327 mila euro.

È stato firmato ieri, giovedì 21 marzo, infatti, il contratto tra il Comune di Montemurlo e il Consorzio Calice per l'acquisizione dell'ex scuola di Bagnolo, in cambio della quale il gruppo di acquirenti si è reso disponibile a effettuare le manutenzioni stradali indicate dall'amministrazione per lo stesso valore del bene ceduto.

La ex scuola di Bagnolo era stata da tempo inserita dal Comune nell'elenco dei beni alienabili perché non più funzionale alle esigenze della comunità e in uno stato di degrado tale che la sua manutenzione avrebbe richiesto un ingente utilizzo di risorse pubbliche.

Da qui la scelta innovativa di fare uno “scambio alla pari” tra il bene immobile e la manutenzione delle strade. Il valore di aggiudicazione della scuola è stato di 327 mila euro pertanto saranno eseguiti lavori per un eguale importo sulle strade.

L'elenco delle strade è lungo.

Si parte da via Lunga e un tratto di via Cellini (quello più malmesso) a Bagnolo, per poi passare a Montemurlo centro in via Borgo Pieratti e in via Scarpettini, dove sarà realizzato un tratto di marciapiede mancante in prossimità di via Iseo.

Sarà rinnovato completamente il manto stradale anche in via Catalani e in via Bassano del Grappa a Montemurlo, in via Pola a Santorezzo, in via Vercelli e in via Palermo a Montemurlo con la contestuale realizzazione di un tratto di pista ciclo- pedonale da via Scarpettini a via Caduti di Nassiriya.

Rifacimento completo dei marciapiedi (demoliti e rifatti ex novo) anche in via Battisti a Oste e in via Trento in zona Mulino. Anche in via Lamarmora, di fronte alla chiesa di Fornacelle, sarà realizzato il marciapiede attualmente mancante.

"Con questa operazione abbiamo voluto mettere a frutto un bene, la ex scuola di Bagnolo, non più strategico per l'ente attraverso un controvalore in manutenzioni stradali, che porteranno beneficio diretto a tutta la comunità.- spiega il vice sindaco Simone Calamai e assessore al patrimonio - La scuola era da tempo inutilizzata e con la sua vendita prosegue quel percorso di messa a valore delle proprietà comunali attraverso servizi direttamente ai cittadini".

Una volta che tutti gli interventi di manutenzione stradale saranno portati a termine avverrà l'effettivo passaggio di proprietà della ex scuola di Bagnolo, dove potranno nascere nuovi alloggi, negozi oppure uffici.

L’edificio in questione si trova a Bagnolo, in via Montalese, 207, ed è composto da due piani di circa 200 metri quadri ciascuno, più un piano sottotetto di 168 metri quadri ed un cortile retrostante di 170 metri quadri.

L’edificio, costruito all’inizio del Novecento, fino al 2015 è stato utilizzato dall’amministrazione comunale per far fronte ai casi di emergenza alloggiativa e poi chiuso definitivamente, perché oramai vetusto e privo un adeguato sistema di impianti (riscaldamento, elettricità).

Nel 2016 è stato inserito nell’elenco dei beni alienabili e ora finalmente l'amministrazione comunale riesce a chiudere anche la vendita di questo bene che porterà un beneficio diretto a tutta la cittadinanza.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.