MONTEMURLO

Martedì, 12 Febbraio 2019 18:20

Una termo camera per i Vigili del Fuoco di Montemurlo

L'importante apparecchiatura è stata donata dal Comune 

MONTEMURLO - Si è svolta questa mattina al distaccamento di Montemurlo la cerimonia di consegna di una termo camera, dono del Comune di Montemurlo ai Vigili del Fuoco della caserma di via Caduti di Nassyria.

L'importante apparecchiatura ha un valore di 5 mila euro ed è stata acquistata dall'amministrazione comunale attraverso il sistema di protezione civile.

Si tratta di un'importante apparecchiatura che consentirà ai Vigili del Fuoco di intervenire precocemente sul "cuore" dell'incendio e di concentrare le risorse disponibili per estinguerlo rapidamente.

Lo strumento è stato concesso dal Comune al distaccamento montemurlese attraverso la forma del comodato d'uso gratuito, un modo per far sì che la termocamera resti sul territorio per le emergenze, ma anche per sgravare i Vigili del Fuoco dai costi della manutenzione. Al comando di via Paronese a Prato esistono solo altre due termocamere in dotazione ai Vigili del Fuoco.

La termo camera donata ai Vigili del Fuoco di Montemurlo è un dispositivo all'avanguardia con schermo a colori e scala cromatica per individuare con precisione la temperatura, non solo degli incendi. 

La termo camera. Un incendio può distruggere diversi edifici o installazioni in un intervallo di tempo estremamente breve. Poiché misurano le temperature con il metodo senza contatto, le termocamere possono contribuire a prevenire gli incendi rilevando i punti caldi prima dell’innesco. Stoccaggio di combustibili Lo stoccaggio di combustibili e carburanti è notoriamente pericoloso perché il prodotto stesso è altamente infiammabile.

Il monitoraggio automatico dei cambiamenti di temperatura nei depositi di carburante mediante termocamere può prevenire i disastri, soddisfare i controlli richiesti dalle assicurazioni e migliorare la sicurezza dei lavoratori e del pubblico. Magazzini Benché i magazzini siano dotati di allarmi e sistemi antincendio, una volta che il fuoco ha iniziato a propagarsi, i danni materiali sono praticamente certi.

Le termocamere possono identificare i punti più caldi prima che generino una combustione e fornire una risposta tempestiva per evitare la conflagrazione completa, prima che le strutture e le merci siano danneggiate o che la sicurezza venga compromessa. Stoccaggio di materiali combustibili Lo stoccaggio di alcuni materiali favorisce il rischio di combustione spontanea. Come sempre, la prevenzione è meglio della cura. Una termocamera può aiutare a garantire la sicurezza e a rilevare la combustione spontanea.

Il dispositivo fornisce un monitoraggio continuo e a distanza delle temperature di depositi di carbone, trucioli di legno, fertilizzanti e altri materiali. Monitoraggio dei depositi di rifiuti Analogamente alle applicazioni per depositi di combustibili, i rifiuti sono potenzialmente infiammabili, quando ammassati. L'autocombustione, lo sviluppo di calore dovuto alla pressione, le reazioni chimiche spontanee tra i rifiuti smaltiti e formazioni di gas metano sono tutti potenziali rischi di incendio. Le termocamere possono contribuire a prevenire gli incendi, identificando i punti caldi che potrebbero generare una combustione. Lotta a distanza agli incendi Identificare il punto caldo è solo il primo aspetto di una soluzione antincendio. La seconda parte è l'intervento. E questo, in scenari di monitoraggio remoto, può rappresentare una sfida. Il software e le termocamere FLIR possono individuare i punti caldi e successivamente intraprendere una risposta antincendio automatica. La termografia è utile anche in ambito di edilizia per la verifica di stabilità delle strutture.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.