MONTEMURLO

Mercoledì, 06 Febbraio 2019 18:53

Aeroporto di Firenze, una pagina negativa per tutta la Piana

 Un’opera sbagliata dal punto di vista infrastrutturale

CARMIGNANO – “Il via libera dato dalla conferenza dei servizi al masterplan dell’aeroporto di Firenze rappresenta una pagina negativa per tutta la Piana. E’ il via libera ad un’opera sbagliata dal punto di vista infrastrutturale e potenzialmente dannosa per l’impatto che questa può avere sull’ambiente e sulla salute dei cittadini di tutta la Piana. Ribadiamo nuovamente la nostra contrarietà all’opera, ci sono ancora numerose criticità, una fra tutte, come è stato precisato anche in una lettera che insieme agli altri sindaci dei Comuni di Prato, Sesto Fiorentino, Calenzano, Campi Bisenzio e Poggio a Caiano abbiamo indirizzato al ministro Toninelli, manca una seria valutazione dell’impatto in chiave strategica sul territorio e sulle comunità. Nonostante questo però, e malgrado sulla vicenda penda il ricorso al Tar, è stato deciso di andare avanti”. Così il sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti commenta l’esito della conferenza dei servizi, che si è tenuta oggi a Roma, sul masterplan dell’aeroporto di Firenze. “Un’opera realizzata con soldi pubblici che potevano essere investiti per altri tipi di infrastrutture che sarebbero state sicuramente capaci di migliorare la mobilità di cittadini e turisti nell’area metropolitana – continua Prestanti -.

Risorse pubbliche che potevano essere destinate per potenziare i collegamenti diretti con l’aeroporto internazionale di Pisa, supplendo così alla carenza di uno scalo internazionale a Firenze, nell’ottica di una mobilità che ha un respiro regionale. Quello che passa oggi è un piano campanilistico frutto di un’idea di sviluppo novecentesca che però non guarda al futuro dello sviluppo sostenibile di tutta la Piana”. "Oggi ognuno si è assunto le proprie responsabilità, noi confermiamo ancora una volta il nostro NO all’aeroporto, e SI al futuro sostenibile della Piana, alle infrastrutture sostenibili su rotaia e a quelle utilizzabili per i pendolari e per il turismo. Diciamo SI anche a sostegno di una “economia giusta” che riesca a coniugare l’effettivo sviluppo sostenibile con quello ambientale ed economico – prosegue il Sindaco Edoardo Prestanti -. Prendiamo atto, non senza preoccupazione, di una cosa: contrariamente a quanto è stato sempre detto e promesso in campagna elettorale, quando anche lo stesso Ministro dei Trasporti Toninelli aveva ribadito che sarebbe intervenuto per bloccare l’opera, il Movimento 5 Stelle si è schierato a favore della nuova pista di Peretola. Nonostante questo per noi la partita resta ancora aperta, andremo avanti e continueremo a far valere le nostre posizioni e la voce dei cittadini. A chi ripete che non ci sono alternative a questa infrastruttura, sbagliata e pericolosa, continueremo a dire che invece le alternative esistono”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.