MONTEMURLO

Lunedì, 21 Gennaio 2019 15:49

Carmignano: Giorno della Memoria, per non dimenticare

Proiezioni di film sullo sterminio del popolo ebraico

CARMIGNANO – Una proiezione di un film storico e un concerto per non dimenticare uno dei periodi più oscuri della storia del nostro Paese e dell'Europa.

Il prossimo sarà un fine settimana interamente dedicato alla Memoria, per ricordare e riflettere sullo sterminio del popolo ebraico e su tutte le persecuzioni operate dal nazifascismo. Nel 2000 il Parlamento Italiano ha riconosciuto il 27 Gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, come Giorno della Memoria.

Il Comune di Carmignano non vuole dimenticare quel periodo così drammatico per l'umanità e ha promosso un duplice appuntamento, al quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare: la proiezione del film "Il grande dittatore" e un "Concerto per non dimenticare".

Le iniziative sono a ingresso gratuito. "Come ogni anno invitiamo i cittadini a soffermarsi sul ricordo di questo evento tanto tragico quanto fondamentale per la storia dell'Occidente - ha spiegato l'assessore alla Cultura Stella Spinelli -. Continuare a tenere fisso nella memoria quello che accadde è sempre più un'emergenza perché le derive razziste e fasciste stanno infestando il nostro quotidiano al punto che c’è il rischio che diventino normalità. Non dimentichiamo, stiamo allerta e lottiamo allerta e lottiamo per un oggi democratico, libero ed equo".

Il primo appuntamento è per sabato 26 gennaio alle 20.45 allo Spazio Culturale Pandora (via Don Milani 7, Seano) con la proiezione de "Il grande dittatore", film statunitense del 1940 scritto, diretto, prodotto e interpretato da Charlie Chaplin. Un piccolo barbiere ebreo di una cittadina tedesca somiglia moltissimo al dittatore che ha dato il via a una campagna razzista. Al pover'uomo ne capitano di tutti i colori, ma sfruttando la somiglianza si toglie anche qualche soddisfazione.

Il film ha ottenuto cinque candidature a Premi Oscar. Al termine sarà possibile assistere a una seconda proiezione sul tema della Shoa. Le proiezioni saranno precedute da una presentazione. L'iniziativa è organizzata dall'associazione Culturale Pandora con il patrocinio del Comune di Carmignano. Il secondo appuntamento è per domenica 27 gennaio alle 17.30 alla Villa Medicea La Ferdinanda di Artimino. In programma il "Concerto per non dimenticare" a cura dell'Orchestra e Coro delle Colline Medicee della Scuola di Musica "L'Ottava Nota".

Saranno proposte musiche di G.F. Handel, T. Albinoni, F. De Langon, J. Horner, R. Molinelli, R. Cocciante, I. Cravits, J. Williams, E. Botbol, N. Piovani, M. Ovadia. Dirige l’orchestra il maestro Massimo Annibali, alla direzione del coro Nicola Innocenti, il direttore artistico è Alessandro Bernardi. Il concerto sarà intervallato da testimonianze raccolte da Paolo Mordechai Sciunnach da deportati ad Auschwitz e Birkenau; citazioni da Zio Eliseo da “La Vita è Bella”; testimonianza di Peter Weiss; dialoghi e citazioni da “Schindler's List” e infine una lettura del punto di vista di un ufficiale tedesco. Il concerto è promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Carmignano. Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 055 8750250.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.