MONTEMURLO

Sabato, 29 Dicembre 2018 13:37

Carmignano dice no ai botti di Capodanno: "Fanno paura"

Il sindaco Edoardo Prestanti Il sindaco Edoardo Prestanti

In vigore l'ordinanza del sindaco Prestanti

CARMIGNANO - “Ogni petardo è un’esplosione di paura. Per Capodanno spegni i botti e accendi il tuo più bel sorriso al nuovo anno”.

Con questo slogan il Comune di Carmignano ha deciso di mettere al bando l’uso di petardi, botti e artifici pirotecnici in occasione dei festeggiamenti per il Capodanno, così da tutelare la quiete e l’incolumità delle persone e degli animali, il patrimonio pubblico e privato. A prevederlo è un’ordinanza del sindaco Edoardo Prestanti, secondo la quale è vietato, al di fuori degli spettacoli autorizzati dei professionisti, l’uso di petardi, botti e artifici pirotecnici di qualsiasi tipologia in tutto il territorio comunale dalle 15 di lunedì 31 dicembre 2018 alle 4 di martedì 1 gennaio 2019.

“Invito tutta la cittadinanza a godersi la bellezza e la magia del Capodanno senza utilizzare botti e artifici pirotecnici – spiega il Sindaco Edoardo Prestanti - nella consapevolezza che questi non sono elementi di divertimento ma in tanti casi, e la cronaca ce lo dimostra, possono recare gravi danni a persone, animali e cose, oltre che essere strumento di disturbo”.

E’ infatti iniziato il periodo dell’anno in cui petardi e artifici pirotecnici di vario genere scoppiano un po’ in tutta Italia e raggiungeranno il culmine la notte di San Silvestro. Ogni anno si verificano a livello nazionale infortuni alle persone, anche di grave entità, a causa dell’uso di questi prodotti. Esiste, infatti, un oggettivo pericolo, anche nel caso di utilizzo di petardi in libera vendita, dal momento che si tratta di materiali esplodenti. Il rischio è anche quello del verificarsi di danni materiali al patrimonio pubblico e privato, oltre che all’ambiente naturale, a causa dell’inquinamento acustico e dell’aumento delle polveri sottili nell’aria. Tutto ciò rappresenta un serio pericolo per l’incolumità pubblica. Da qui la decisione del Sindaco di firmare l’ordinanza di divieto di uso di petardi, botti e fuochi d’artificio pirotecnici di qualsiasi tipologia negli spazi e luoghi pubblici dell’intero territorio comunale, e nei luoghi privati laddove possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici, in particolar modo riguardo l’interno o la prossimità di comunità per anziani e nelle aree di ricovero di animali. Sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro per l’inosservanza degli obblighi e dei divieti disposti dal provvedimento.

“Invito dunque tutti a divertirsi e a stare insieme, ma in maniera consapevole e responsabile, senza utilizzare strumenti fastidiosi e pericolosi e preservando l’incolumità altrui – conclude Prestanti -. Auguri a tutti per un sereno 2019”.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.