MONTEMURLO

Giovedì, 13 Dicembre 2018 16:56

Alla Penelope 9 licenziamenti arrivano a Natale

A Montemurlo chiude il reparto di rammendo 

PRATO - Oggi, con il Decreto Genova, esiste una legge che garantisce la cassa integrazione straordinaria per la cessazione di una parte dell’azienda, perché non si vuole utilizzarla?

Questa è la domanda che Filctem, Femca e Uiltec pongono alla Penelope Spa a seguito del rifiuto di attivare la Cigs dopo la decisione aziendale di chiudere il reparto rammendo e di licenziare tutte le nove lavoratrici addette, che vantano anzianità lavorative in azienda di oltre 20 anni.

Il decreto, all’art. 44, prevede infatti che le aziende che stiano cessando l’attività o una sua parte possono richiedere un periodo di 12 mesi di Cigs in deroga ai limiti quantitativi e temporali previsti dal Jobs Act in tre specifiche casistiche; la Penelope Spa potrebbe utilizzare quella che riguarda il percorso di politica attiva organizzato dalla Regione.

“Negli incontri avuti in questa prima fase – sottolineano i tre sindacati confederali - abbiamo proposto all’azienda proprio questo percorso che ridurrebbe l’impatto sociale dei licenziamenti e garantirebbe un periodo di riqualificazione/formazione alle lavoratrici coinvolte. L’azienda invece ha rifiutato perfino eventuali approfondimenti sul caso con gli organi deputati (Regione e Ministero).

E’ una decisione grave ed incomprensibile, soprattutto nell’ostinazione dichiarata di non voler neanche porre il caso alle istituzioni competenti in materia”.

Si prospetta dunque uno scenario nel quale le lavoratrici sarebbero licenziate fra Natale e Capodanno, negando loro la fruizione della Cigs e di un utile percorso riqualificativo a carico della Regione, questo in un territorio già provato dalla crisi.

Per questo chiederemo – concludono Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil - anche l’interessamento del Sindaco del Comune di Montemurlo”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.