MONTEMURLO

Venerdì, 30 Novembre 2018 15:53

Fossi e corsi d’acqua, scatta l’ordinanza per i privati

Venti giorni per ripulire, entro il 17 dicembre

CARMIGNANO – Continua l’impegno del Comune di Carmignano sul fronte del decoro e della sicurezza delle aree pubbliche e private.

Siamo, infatti, in piena stagione autunnale e la possibilità del verificarsi di precipitazioni atmosferiche di forte intensità può aggravare il rischio idrogeologico del territorio, con i conseguenti possibili danni e pericoli per cose e persone. Per prevenire ciò l’amministrazione comunale ha predisposto una serie di interventi di manutenzione e di pulizie di caditoie e fossette.

E’ stata inoltre firmata un’ordinanza che intima i privati, entro il 17 dicembre, a eseguire alcuni interventi per mantenere costantemente puliti corsi d’acqua, fossi e canali di scolo privati, così da garantire una perfetta funzionalità ed efficienza idraulica, in grado di consentire il regolare scorrimento delle acque.

“Negli scorsi anni si sono verificati vari episodi di intasamento di fossi in terreni privati, cosa che ha causato problemi – spiega l’assessore all’Ambiente Federico Migaldi -. Per questo motivo raccomandiamo ad ogni proprietario un comportamento responsabile”.

Nello specifico tutti i proprietari o possessori di fondi di fronte a corsi d’acqua e fossi sono chiamati a rimuovere tutto quanto non conforme nella fascia di rispetto dei quattro metri; devono smaltire, seguendo le normative vigenti, eventuali materiali abbandonati e ripristinare lo stato dei luoghi.

Spetta poi ai proprietari provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle sponde e degli alvei mediante lo sfalcio della vegetazione spontanea, degli arbusti e delle piante che impediscono il libero deflusso delle acque.

E’ vietato, infine, abbandonare negli alvei e lungo le sponde dei corsi d’acqua materiali di qualunque genere, anche se di origine vegetale.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.