PRATO PROVINCIA

Giovedì, 27 Settembre 2018 13:21

Montemurlo, la Misericordia compie 91 anni

Una nuova ambulanza per la Confraternita

MONTEMURLO - La Misericordia di Montemurlo è in festa per i 91 anni di fondazione. Era il 1927 quando monsignor Paolino Contardi, allora pievano, assieme a nove parrocchiani dette vita al primo nucleo della Confraternita che ancora oggi è punto di riferimento per la popolazione montemurlese.

L’anniversario verrà ricordato questo fine settimana con una serie di iniziative. Il momento centrale sarà domenica 30 settembre con la cerimonia della vestizione per undici nuovi confratelli e consorelle, ai quali verrà consegnata la tradizionale veste nera del pellegrino.

Il rito si terrà all’interno delle messa festiva celebrata dal parroco don Gianni Gasperini nella chiesa del Sacro Cuore. Al termine della funzione verrà inaugurata una nuova ambulanza in dotazione della Confraternita.

Si tratta del primo mezzo in Toscana adibito a centro di simulazione mobile, utile per la formazione dei soccorritori. La nuova acquisizione si inserisce all’interno del progetto della Federazione regionale delle Misericordie dedicato proprio alla formazione permanente dei volontari impegnati in caso emergenza-urgenza per conto del 118.

Nel pomeriggio, alle 18, nella sede operativa di via Contardi verrà scoperta una targa di ringraziamento per il Gruppo Donatori di Sangue della Fratres, che ha generosamente donato i tendoni e gli stand utili per allestire la Sagra dell’Uva e altri momenti ricreativi nel periodo estivo.

Segue apericena e intrattenimento musicale aperto a tutti. Il giorno precedente, sabato 29 settembre, alle ore 11 viene presentato il catalogo contenente la riproduzione di tutte le opere esposte nelle sale d’attesa degli ambulatori della Misericordia di Montemurlo grazie al progetto Gamot, dedicato ai giovani pittori montemurlesi e toscani.

Nel corso degli anni la Confraternita ha ospitato opere di quattro artisti locali: Simone Azzurrini, Mattia Bicchi, Fiorenzo Buti e Marco Fontani, selezionati da una apposita commissione.

Il progetto si è sviluppato in due cicli, nel primo ogni autore ha esposto una antologia di opere, nel secondo ha messo in mostra quadri, sculture e fotografie ispirate alla storia e al territorio di Montemurlo.

Adesso tutte le opere sono state raccolte in un catalogo di 116 pagine, un vero e proprio racconto artistico di questa avventura culturale nata quattro anni fa. Dopo la presentazione verrà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.