PRATO PROVINCIA

Mercoledì, 26 Settembre 2018 10:55

Carmignano incentiva il commercio in centro storico

Un bando del Comune e incentivi per 45mila euro

CARMIGNANO - Incentivare coloro che intendono aprire nuove attività, ma anche chi si assume l'impegno di continuare a mantenere in vita la propria impresa per almeno cinque anni.

E' quanto intende perseguire l'amministrazione comunale di Carmignano, che ha pubblicato un apposito bando per l'assegnazione di incentivi a sostegno delle attività economiche nel centro di Carmignano e nelle frazioni di Bacchereto, Seano, Comeana, Artimino, Poggio alla Malva, La Serra e Santa Cristina a Mezzana.

Ammonta a 45mila euro la somma annua stanziata dall'amministrazione per il 2018 per questa finalità.

“Tra gli obiettivi del bando la valorizzazione e riqualificazione del commercio in armonia con il contesto culturale, sociale ed architettonico del cuore di Carmignano e dei centri delle frazioni, in modo tale da contribuire ad accrescerne la qualità, la vivibilità e la sicurezza del nostro Comune - spiega l'assessore al Commercio e alle Attività produttive Francesco Paoletti -. Ma anche rafforzare la rete distributiva tradizionale, rendere il nostro territorio sempre più attrattivo per residenti e turisti e valorizzare così la sua vocazione di Centro Commerciale Naturale. Ovviamente attraverso questo bando si va a promuovere l'artigianato tipico e tradizionale del territorio, ma soprattutto si incentiva l'occupazione del settore".

A chi è rivolto il bando.

Possono presentare la domanda e richiedere incentivi coloro che intraprendono una nuova attività, sia in un locale in affitto che in uno di proprietà, all’interno delle aree interessate dal bando; ma anche coloro che hanno un’attività aperta al 31 dicembre 2017 e si impegnano a mantenerla per almeno cinque anni da quella data.

Sono incluse le attività commerciali e artigianali con vendita al pubblico, gli studi artistici ed attività culturali con apertura al pubblico e gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

Incentivi per l'apertura di nuove attività.

Due le misure che rientrano in questo ambito. La prima prevede l’erogazione di un contributo a coloro che intraprendono una nuova attività in un locale preso in affitto: in questo caso ai progetti selezionati verrà assegnato, fino ad esaurimento delle risorse, un contributo per il pagamento del canone di affitto dei locali che ospitano l’attività pari al 60% dell'importo per il primo anno, al 40% per il secondo e al 20% per il terzo anno.

La liquidazione del contributo annuale avviene in un'unica soluzione entro il 31 gennaio dell'anno successivo.

La seconda misura di incentivi prevede un contributo a favore di coloro che aprono una nuova attività e hanno la disponibilità del locale dove insediarla in quanto proprietari o usufruttuari: a loro verrà dato un contributo nella misura del 100% dell'Imu gravante sull'immobile.

Incentivi per il mantenimento delle attività esistenti.

Sono destinatari coloro che hanno un'attività aperta al 31 dicembre del 2017 e che si impegnano a mantenerla per almeno cinque anni. A loro verrà quantificato un importo massimo pari al 30% della Tari dovuta e pagata per l'anno di riferimento, fino ad una superficie massima di 100 mq.

Aree interessate dal bando.

A Carmignano le vie e piazze del centro storico riportate sull’elenco consultabile sul sito del Comune; a Comeana il nucleo storico centrale; a Seano le zone che vanno dalla Casa Rossa al Centro, passando per zona Campigli e Coop.

Per quanto riguarda Santa Cristina a Mezzana, le aree interessate sono piazza S. Cristina e via Vergheretana (nel tratto antistante la piazza); a La Serra via Carmignanese (dall’inizio della frazione fino all’inizio di via La Serra), via la Serra fino all’intersezione con via dello Sport e via dello Sport.

Ad Artimino via Cinque Martiri e piazza San Carlo; via Molinaccio, via Fontemorana e piazza G. Verdi a Bacchereto e a Poggio alla Malva via Fratelli Buricchi, piazza Naldi e via Santo Stefano.

Presentazione delle domande.

La domanda di partecipazione al bando, scaricabile dal sito www.comune.carmignano.po.it, dovrà pervenire al Comune entro e non oltre le ore 12.30 del 30 novembre 2018 tramite posta elettronica certificata (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.); consegnata a mano all'Ufficio Protocollo del Comune (piazza G. Matteotti 1; orari: lunedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18; martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; giovedì dalle 8.30 alle 15.30); tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (non fa fede il timbro postale) o corriere con ricevuta di ritorno, indirizzata al Comune.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.