PRATO PROVINCIA

Mercoledì, 19 Settembre 2018 10:37

Gli eventi per i 25 anni del museo della Badia di Vaiano

Tre finesettimana di mostre, cerimonie, visite

VAIANO - Mostre, visite guidate, annullo filatelico, un libro su misteri e manicaretti pratesi e soprattutto una cerimonia all’interno del complesso per celebrare i 25 anni di vita del Museo della Badia di Vaiano. Il museo fu inaugurato infatti il 18 settembre 1993, in occasione dei 500 anni dalla nascita dello scrittore Agnolo Firenzuola (1493-1543).

“Il museo della Badia ormai da un quarto di secolo continua a raccontare la storia di una intera comunità, a partire da quella dei monaci che ebbe grande parte nello sviluppo del nostro territorio, fino ai giorni nostri – spiega il sindaco Primo Bosi – Si tratta insomma di un museo civico che raccoglie, conserva e fa conoscere la memoria e l’identità di Vaiano”.

Casa della Memoria del Firenzuola, che fu abate usufruttuario del monastero per 5 anni dal 1538 al 1543, quando compose le sue opere più importanti, la Badia rappresenta un patrimonio storico e culturale per Vaiano, ma ormai anche uno spazio di aggregazione e incontro per eventi e ricorrenze. Il venticinquesimo rappresenta dunque un’occasione importante che il Comune, e il sindaco Primo Bosi, hanno voluto sottolineare con una serie di eventi in programma dal 22 settembre al 13 ottobre, realizzati in collaborazione con la Parrocchia di Vaiano e sotto l’egida delle Case della Memoria, delle quali peraltro il conservatore della Badia Adriano Rigoli è attualmente presidente nazionale, e delle Giornate europee del Patrimonio.

Si comincia dunque sabato prossimo con la cerimonia dell’anniversario, a cui partecipano fra gli altri il vescovo di Prato, l’assessore regionale Ciuoffo, il presidente del Consiglio regionale Giani e la consigliera Bugetti. Sempre sabato si inaugura la mostra Le abbazie vallombrosane nei disegni di Massimo Tosi, che rimarrà aperta fino al 30 settembre, nel pomeriggio c’è la visita guidata al complesso della Badia e per tutto il giorno sarà attivo un ufficio postale straordinario con uno speciale annullo filatelico per la Badia.

Domenica 23 settembre proseguono le visite tematiche guidate, stavolta dedicate alle origini del complesso, mentre sabato 6 ottobre sono state organizzate visite guidate al museo archeologico di Artimino e al Soffici di Poggio a Caiano. Infine sabato 13 ottobre la presentazione del volume Misteri e manicaretti nel territorio pratese a cui si ispireranno i piatti della cena nella Tinaia, accompagnata dalla musica di Giorgio Rossini Quartet.

 

Il programma 

Sabato 22 settembre

Ore 10.30 - Sala Capitolare della Badia di Vaiano

Cerimonia del 25° anniversario del Museo della Badia di Vaiano. Partecipano: Franco Agostinelli, vescovo di Prato, don Marco Locati, parroco di Vaiano, Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, Stefano Ciuoffo, assessore regionale al Turismo, Ilaria Bugetti, consigliera regionale, Claudio Cerretelli, direttore Musei Diocesani, Paolo Tiezzi Maestri, presidente Istituto per la valorizzazione delle Abbazie storiche della Toscana, Marco Capaccioli, vicepresidente nazionale Case della Memoria. Conclude il sindaco Primo Bosi, conduce il coordinatore del Museo della Badia Adriano Rigoli.

Ore 10.30-12.30 - Sala antica Gualchiera del Monastero

Le abbazie vallombrosane nei disegni di Massimo Tosi. Il maestro Tosi firmerà le cartoline con i suoi disegni della Badia di Vaiano su cui potrà essere apposto l’annullo filatelico. La mostra sarà visitabile in orario di apertura del Museo dal 22 al 30 settembre.

Ore 17 – Complesso Badia e Museo

Visita guidata tematica a cura di Adriano Rigoli. Agnolo Firenzuola abate umanista del Monastero di Vaiano (1538-1543), scrittore, poeta, commediografo, traduttore dei classici. L'ultima e più feconda stagione della sua produzione artistica. Partecipazione libera e gratuita.

Ore 10-12/16-19 – Ingresso Badia

Ufficio postale straordinario con speciale annullo filatelico per celebrare il venticinquesimo. L’annullo riproduce la formella in ceramica acroma con stemma mediceo del chiostro rinascimentale. Per la prima volta in Italia la dicitura Casa della memoria appare in un annullo filatelico.

Domenica 23 settembre

Ore 11 e 17 - Visite guidate tematiche a cura di Adriano Rigoli. Alle origini della Badia di Vaiano: Dalla legenda agiografica del miracoloso crocifisso di Beirut al “devotissimo spirante Crocifisso” dell'altare maggiore barocco. Partecipazione libera e gratuita.

Apertura Museo sabato 22 e domenica 23 settembre, ore 10-12 e 16-19

Sabato 6 ottobre

Ore 14 – partenza da via dell'Argine a Vaiano (vicino alla Coop)

Visite guidate al Museo Archeologico di Artimino F. Nicosia (Carmignano) e al Museo Comunale Ardengo Soffici e del '900 italiano a Poggio a Caiano. Autobus riservato e gratuito messo a disposizione dalla rete museale pratese Ti porto al Museo. Visite guidate e biglietti d'ingresso 15 euro. Rientro in serata. Prenotazione obbligatoria al 328 7550630.

Sabato 13 ottobre

Ore 17 - Sala dell'antica Gualchiera della Badia di Vaiano

Misteri e manicaretti nel territorio pratese. Presentazione del volume di autori vari che fa parte della collana Brividi a cena, edizioni del Loggione, a cura di Luca Martinelli. Saranno presenti il sindaco Primo Bosi, la scrittrice, Cristina Orlandi e la scrittrice e curatrice editoriale Francesca Panzacchi. Conduce Adriano Rigoli.

Ore 20 - Tinaia della Villa del Mulinaccio

Cena con le ricette del libro Misteri e manicaretti del territorio pratese. A cura dello staff di Mauro Ravalli, con il contributo della Casa del Popolo di Vaiano. Musica jazz e swing di Giorgio Rossini Quartet: Alessandro Berti contrabbasso, Pierluigi Barili pianoforte, Vittorio Conti batteria, Giorgio Rossini chitarra e voce.

Prenotazione obbligatoria al 328 7550630. Contributo di partecipazione 30 euro. Il ricavato sarà devoluto ai restauri del Museo della Badia.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.