PRATO PROVINCIA

Mercoledì, 12 Settembre 2018 16:02

Scuola di Morecci, finiti i lavori di messa in sicurezza

La scuola sarà regolarmente aperta da lunedì 17 settembre

MONTEMURLO - La scuola primaria “Alberto Manzi” di Morecci sarà regolarmente aperta da lunedì 17 settembre, in tempo per la ripresa dell'anno scolastico. Sono stati eseguiti, infatti, a tempo di record i lavori di messa in sicurezza sui solai di alcune aule e corridoi della scuola. Le indagini diagnostiche strutturali e non strutturali, effettuate dall'amministrazione comunale durante l'estate sui solai delle scuole, infatti, avevano messo in evidenza alcune criticità sulla scuola e sulla palestra.

Il Comune è quindi prontamente intervenuto per risolvere i problemi, che, per quanto riguarda la palestra sono stati classificati come “pericolosi in quanto caratterizzate da instabilità di intonaco e/o laterizio con alta probabilità di cedimento dell'intradosso”, mentre le criticità riscontrate in alcune aule e corridoi della scuola si sono rivelate di minore entità.

I lavori di controsoffittatura e messa in sicurezza sono stati affidati alla ditta Securtecto per un importo di 16521 euro. Se la riapertura della scuola è prevista regolarmente per lunedì prossimo, per la palestra ci sarà da aspettare la fine del mese di settembre. In occasione della sistemazione del solaio della palestra, infatti, l'amministrazione comunale provvederà anche a sostituire l'impianto di aerazione dell'impianto sportivo, che necessitava di manutenzione. 

"Da anni il Comune di Montemurlo si spende con forza sul fronte delle indagini conoscitive su tutte le scuole scuole e su tutti gli edifici pubblici. Avere il quadro completo dello stato di salute degli immobili significa poter fare efficacemente prevenzione e porre rimedio ad eventuali criticità presenti, come nel caso emerso alla scuola di Morecci. - spiega l'assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai – In questa fase per noi l'urgenza era rappresentata dalla scuola e quindi i lavori si sono concentrati sulle aule e sui corridoi, così da poter consentire ai bambini di ritornare sui banchi di scuola già da lunedì. La palestra invece sarà restituita all'uso pubblico entro la fine di settembre".

La prevenzione e la conoscenza della salute degli edifici pubblici è da anni il pallino del Comune di Montemurlo, che a questo proposito lo scorso gennaio ha ottenuto un finanziamento di 17.400 euro dal Miur, il Ministero dell'istruzione, università e ricerca, per effettuare indagini diagnostiche sulle scuole. La dotazione si aggiunge a un precedente finanziamento ottenuto dal Comune nel 2016 e pari a 18.500 euro, sempre relativo alle indagini sui solai degli edifici scolastici: "Grazie a quest'ulteriore tranche siamo riusciti a completare la ricognizione sui solai di tutti gli edifici scolastici - aggiunge l'assessore Calamai- Nel monitoraggio dei solai, infatti, mancavano solo scuola primaria di Morecci e la scuola dell'infanzia di Fornacelle e quest'estate abbiamo così completato l'indagine".

Montemurlo è uno dei pochi Comuni ad aver da tempo effettuato un' analisi completa, oltre che sui solai, su tutti gli edifici pubblici riguardo alla vulnerabilità sismica. "Ciò ci consente di avere un quadro preciso dello stato di salute di tutto il patrimonio e dunque di programmare eventuali lavori e manutenzioni», conclude Calamai « Le scuole in particolare sono costantemente oggetto di monitoraggio e manutenzione per garantire comfort e sicurezza a tutti i nostri alunni".

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.