PRATO PROVINCIA
Venerdì, 22 Giugno 2018 15:38

Carmignano, pulizia giardini privati: scatta l'ordinanza

Resterà in vigore fino al 30 settembre

CARMIGNANO – Garantire il decoro e la sicurezza pubblica, prevenire gli incendi e il proliferare di insetti e animali nocivi per la salute dell’uomo.

Sono gli obiettivi principali che hanno portato il sindaco Edoardo Prestanti a rinnovare l’ordinanza del 2012 contenente una serie di obblighi ai quali, durante la stagione estiva, i proprietari e i conduttori di aree o terreni vicini ad abitazioni, strade, sentieri e vie di comunicazione devono attenersi. Con la stagione estiva si sa, il rischio concreto di incendi dentro e fuori l’abitato, connesso all’incuria dei terreni e giardini e al mancato taglio delle erbe, così come il proliferare di insetti e animali, nocivi per la salute dell’uomo, rappresentano fattori di grave pericolo per l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana.

Da qui la volontà del sindaco di rinnovare nuovamente l’ordinanza, che resterà in vigore fino al 30 settembre prossimo, nella quale ordina la cittadinanza a procedere ciclicamente ogni anno, ad inizio della stagione estiva, ad una serie di interventi volti a garantire la perfetta pulizia e manutenzione delle aree.

“Fondamentale per il mantenimento del decoro urbano e la tutela del territorio dagli incendi è la collaborazione di tutti, cittadini e istituzioni, nella cura del verde pubblico e privato – spiega il sindaco Edoardo Prestanti -. Mi appello a tutti e invito ogni singolo cittadino a collaborare in maniera attiva nell’interesse della sicurezza del nostro territorio”.

Nello specifico, come ribadito dall’ordinanza, i cittadini sono chiamati a tagliare l’erba e rimuovere gli sfalci; regolare le siepi, tagliare i rami delle alberature e delle piante e rimuovere le ramature. Ma anche procedere al ridimensionamento, allo spurgo e alla pulizia dei fossi e dei canali di scolo delle acque meteoriche anche superficiali, così da favorire il regolare deflusso delle acque stesse e la loro immissione nei fossi o negli scarichi principali. La violazione dell’ordinanza è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato