PRATO PROVINCIA

Mercoledì, 23 Maggio 2018 17:57

Carmignano, studenti celebrano la Giornata della Legalità

In occasione dell'anniversario della strage di Capaci

CARMIGNANO – Sono passati 26 anni dalla strage di Capaci: era il 23 maggio del 1992 quando in uno degli agguati di mafia più cruenti della storia persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre uomini della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Oggi, 23 maggio, in tutta Italia si celebra la Giornata della Legalità per mantenere vivo il ricordo e ribadire l’attualità della lotta contro le mafie.

Anche il Comune di Carmignano non vuole dimenticare, vuole ricordare e sottolineare l'importanza della promozione della cultura della legalità. E lo fa organizzando una serie di attività che vedono protagonisti prima di tutto gli studenti.

Così lunedì scorso i ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo Il Pontormo di Carmignano hanno assistito alla proiezione di "Sicilian Ghost Story", film del 2017 scritto e diretto da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza. Basata su una storia vera, la pellicola racconta le vicende legate alla sparizione di Giuseppe Di Matteo, ucciso e sciolto nell’acido dal clan dei corleonesi dopo 779 giorni di prigionia per vendetta nei confronti del padre Stefano, ex affiliato di Cosa Nostra, poi collaboratore di giustizia. Oggi l’incontro degli studenti con uno dei due registi, per commentare insieme il film, ma soprattutto per riflettere e tenere sempre accesi i riflettori su questa importante tematica.

"Spero che questo film abbia acceso la vostra curiosità e voglia di conoscenza – ha detto l'assessore alla Pubblica istruzione Tamara Cecconi rivolgendosi agli studenti riuniti nell'auditorium del plesso scolastico. - Il nostro compito è quello di contribuire a formare cittadini responsabili e consapevoli, ma soprattutto desiderosi di impegnarsi nella promozione di valori quali la legalità e la ricerca della verità Dal canto nostro, come amministrazione, stiamo anche cercando di far nascere il presidio di Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie, dei Comuni medicei e organizzeremo nei prossimi mesi una serie di iniziative che vanno dagli incontri pubblici alle proiezioni di film. A luglio, inoltre, passerà proprio da Carmignano il camper di Libera”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.