PRATO PROVINCIA
Martedì, 24 Aprile 2018 12:54

A Carmignano una serata per ricordare le vittime di mafia

CARMIGNANO – Una serata per promuovere la legalità e ricordare tutte le vittime innocenti di mafia.

Venerdì 27 aprile Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, insieme al Comune di Carmignano, ha promosso un incontro con Matteo Luzza, referente di Libera Calabria, un esempio di uomo coraggioso nella lotta alla ‘ndrangheta. Luzza porterà la sua testimonianza dell’atroce violenza subita dal fratello Giuseppe nel 1994.

L’appuntamento è alle ore 21 in piazza Cesare Battisti a Comeana, in caso di maltempo l’incontro si terrà allo Spazio Giovani di Comeana. Tutti sono invitati a partecipare.

“Siamo orgogliosi di poter proseguire questa stretta collaborazione con l’associazione Libera – ha spiegato l’assessore Stella Spinelli -. La diffusione della cultura antimafia è per noi una priorità e faremo di tutto per sostenere la nascita del presidio mediceo dell’associazione. A breve, infatti, sarà lanciata la giornata sulla legalità in collaborazione con tutto il consiglio comunale, opposizione compresa. Perché la lotta alla mafia è un valore trasversale e universale”.

E proprio il 27 aprile ricorre il 22esimo anniversario della morte di Calogero Tramuta, fratello di Piera, cittadina di Carmignano. Calogero è stato ucciso in Sicilia all’età di quarantacinque anni perché amava l’onestà, la fatica del lavoro e della vita che non cede al compromesso e all’omertosa contiguità. Calogero si era ribellato alle regole mafiose. Durante la serata di venerdì sarà presente anche Piera Tramuta, che porterà la sua testimonianza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita