PRATO PROVINCIA
Giovedì, 08 Marzo 2018 12:52

Un libro racconta i rapporti tra Carmignano e Poggio a Caiano

CARMIGNANO - La nascita del Comune di Poggio a Caiano e i suoi rapporti, nel tempo, con il “fratello maggiore”, il Comune di Carmignano.

E’ quanto racconta lo storico Riccardo Cammelli nel suo ultimo libro, “Il Poggio e il Campano”, edito dall’Attucci Editore con il sostegno di Chianti Banca. Il volume, che ripercorre il rapporto tra i due comuni medicei del Montalbano, verrà presentato mercoledì 14 marzo alle 21 nella Sala Consiliare del Comune di Carmignano (piazza V. Emanuele II, 3) alla presenza dell’autore.

Lo storico che già per l'Attucci Editrice aveva pubblicato "Tra i panni di rosso tinti" (una sorta di quaderno di appunti sulla storia del distretto industriale di Prato in anni cruciali quali sono stati quelli tra il 1970 e il 1992), nella sua ultima fatica ha voluto ricostruire e raccontare la nascita del piccolo comune mediceo e le relazioni che esso ha costruito nel corso degli anni con il fratello maggiore, il Comune di Carmignano. Cammelli racconta tutto questo con una mole notevole di fonti, tra archivi e biblioteche, giornali, riviste, periodici e foto d'epoca. Una storia che non perde mai di vista quello che negli stessi anni accadeva in Italia.

Alla presentazione del volume, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Carmignano, interverranno Alessandro Attucci, direttore della Attucci Editore; Monica Attucci, presidente della casa editrice; il Sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti e l’assessore alla Cultura del Comune di Carmignano Stella Spinelli.

Riccardo Cammelli, lo ricordiamo, si è laureato alla Facoltà di Scienze Politiche "Cesare Alfieri" dell'Università di Firenze. Vive e lavora a Prato. Dal 2012 al 2014 ha pubblicato articoli di storia politica pratese sul quotidiano online "Nuovo paese Sera Prato"; dal 2014 al 2016 ha pubblicato articoli di storia politica ed elettorale locale sul blog "Left Lab Prato"; Dal 2016 pubblica articoli di storia politica ed elettorale della provincia di Firenze su "Radio Cora", web radio di Firenze.

Alla presentazione contribuirà un altro storico di eccellenza, Alessandro Affortunati, che dialogherà con lo stesso Cammelli. Laureato in Scienze Politiche, socio dell'Istituto Storico della resistenza Toscana, collaboratore di "Toscana Novecento" e membro della Società pratese di Storia patria, Affortunati da anni si è interessato di storia locale e sindacale pratese. Di lui, si ricordano due opere edite dal Comune di Carmignano: “Mille volte no. Sovversivismo ed antifascismo nel Carmignaese” e “Di morire non mi importa gran cosa” sulla figura di Fortunato Picchi.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.