PRATO PROVINCIA

Martedì, 06 Marzo 2018 12:08

Rocca di Carmignano, riparazione delle mura e del vialetto pedonale

CARMIGNANO – Il Comune di Carmignano continua a lavorare per mantenere in buono stato il patrimonio pubblico e per garantire sicurezza, decoro e bellezza in tutto il territorio.

L’amministrazione sta ora intervenendo su uno dei luoghi simbolo del Comune, l’antica Rocca di Carmignano. Databile intorno al XIV secolo, la Rocca domina dall’alto il capoluogo: con lo sguardo, infatti, da lassù, si copre l’intera piana tra Firenze, Prato e Pistoia e, nelle giornate di bel tempo e libere da foschia, è possibile scorgere anche il Duomo e la cupola del Brunelleschi. Un luogo da visitare dunque, ma che necessita di una serie di interventi di ripristino di porzioni delle mura, oltre che di una nuova illuminazione e una ringhiera lungo tutto il perimetro dell’area. I lavori sono stati divisi in tre lotti funzionali, tutti hanno ricevuto l’autorizzazione per interventi conservativi dalla Soprintendenza archeologica delle Belle Arti e Paesaggio.

"L'intervento di manutenzione straordinaria delle mura e del vialetto della Rocca di Carmignano rappresenta l'avvio di un percorso di recupero dell'intero complesso storico e monumentale – spiega il sindaco Edoardo Prestanti -. Dopo la convenzione con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze per la diagnostica delle mura, questo intervento è solo l'inizio di una serie di lavori spalmati su più anni, diretti a ridare bellezza e sicurezza al Campano di Carmignano".

Il primo lotto di interventi consiste nella messa in sicurezza e nella riparazione di una parte del vialetto pedonale di accesso alla Rocca (lato est) e del relativo parapetto, oltre che al recupero di una porzione del muro di contenimento a monte del vialetto stesso.

I lavori, che costeranno 40mila euro, prenderanno il via entro la fine della settimana e dureranno due mesi circa. “Il nostro obiettivo è mettere in sicurezza tutta l’area e rendere la Rocca fruibile 365 giorni all’anno – ha precisato l’assessore ai Lavori pubblici Stefano Ceccarelli -. Quest’anno procediamo con il ripristino del vialetto, soggetto di un cedimento, in modo tale da prevenire ulteriori peggioramenti e tutelare l’incolumità pubblica e privata. Nel 2019 interverremo sull’impianto di illuminazione e, infine, nel 2020 sulla ringhiera esterna”. L’intervento è stato inserito nel Programma triennale delle opere pubbliche 2018-2020.

Il secondo lotto di lavori prevederà, infatti, la revisione dell’impianto elettrico della Rocca, con la sostituzione dei corpi illuminanti. Infine il terzo step sarà quello di posizionare un parapetto metallico sul perimetro dell’intera cinta muraria, in modo tale da mettere in totale sicurezza tutta l’area.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.