PRATO PROVINCIA
Lunedì, 12 Febbraio 2018 14:16

Carmignano celebra il giorno del ricordo

CARMIGNANO – Una serata per ricordare la terribile vicenda del confine orientale italiano e per commemorare le vittime delle foibe.

Il 10 febbraio di ogni anno ricorre il "Giorno del ricordo", istituito con la legge 92 del 30 marzo 2004 per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e del più complesso fatto del confine orientale. Una pagina dolorosa della nostra storia che dobbiamo conoscere e non dimenticare.

Anche l'amministrazione comunale di Carmignano vuole raccontare, ricordare e commemorare questo triste evento della storia italiana e lo fa con la proiezione dell'opera teatrale coraggiosa e solitaria di Simone Cristicchi "Magazzino 18".

L'appuntamento è per giovedì 15 febbraio alle 21 nella sala consiliare del Comune di Carmignano (piazza V. Emanuele II, 3). Ad introdurre la serata Giampiero Fossi, professore di Storia e filosofia e assessore alla Cultura del Comune di Signa. Interverranno Edoardo Prestanti, sindaco di Carmignano, e l'assessore alla Cultura del Comune di Carmignano Stella Spinelli.

Il titolo della rappresentazione deriva proprio da quel luogo nel porto vecchio di Trieste dove gli esuli lasciavano le loro proprietà, in attesa di poterne in futuro rientrare in possesso. Il Magazzino 18 appunto, dove riposano una montagna di mobili e sedie aggrovigliate, sotto ad ogni sedia c’è il nome del proprietario. Questo luogo rappresenta il sacrario della memoria degli esuli che arrivarono a Trieste per sfuggire alla pulizia etnica e per non rinnegare la loro italianità.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita