Stampa questa pagina
Lunedì, 05 Febbraio 2018 13:59

Arriva Open bilancio: i conti del Comune presentati in maniera semplificata

CARMIGNANO - Quante sono le risorse del bilancio comunale? In che modo vengono investite? In quali progetti o settori?

Sono solo alcune delle domande alle quali vuole rispondere "Open Bilancio", la nuova piattaforma del Comune di Carmignano consultabile dall'home page del sito dell'ente (www.comune.carmignano.po.it). Il progetto è volto a illustrare in maniera chiara, diretta e accessibile come e con quali obiettivi vengono investiti i soldi pubblici dei cittadini. Tutto ciò grazie ad una veste grafica semplice, supportata da info-grafiche che ne facilitano la lettura, dove i numeri si aprono con un semplice click come delle scatole cinesi, secondo la curiosità di ciascuno.

La piattaforma è consultabile da PC, tablet e smartphone. La sezione è adesso aggiornata con i dati del bilancio armonizzato del 2016, i dati concernenti il 2017 saranno visionabili non appena sarà approvato il consuntivo 2017.

"Leggere un bilancio è una cosa complicata, abbiamo quindi pensato di renderlo semplice attraverso l'uso di torte ed istogrammi, in modo tale che anche chi non ha competenze specifiche in materia possa accedervi facilmente - ha spiegato l'assessore alla Trasparenza e Open Data Tamara Cecconi -. Abbiamo reso così le informazioni contenute nei bilanci più accessibili, creando delle sezioni apposite che mostrano da dove vengono le nostre risorse e come vengono spese. Questo nell'ottica di garantire trasparenza e informazione sulle cifre e sulle scelte che guidano le azioni del Comune e che incidono sulla vita della collettività intera".

Open Bilancio è un software messo a disposizione dalla Provincia di Prato e utilizzato al momento, oltre che dal Comune di Carmignano, da quelli di Prato, Arezzo e Venezia. Open Bilancio si compone di sei capitoli: entrate, uscite, indicatori, avanzo, trend e download dati. Oltre a permettere un'immediata e facile lettura dei dati, consente che siano utilizzati per altre elaborazioni da parte di terzi: andando nella sezione download chiunque può, infatti, scaricarli.

Tutte le spese e i dati del bilancio non erano comunque fino ad ora nascosti, venivano pubblicati anche in passato, ma rispetto al testo integrale approvato dal Consiglio comunale, grazie a questa nuova modalità i numeri sono più comprensibili e fruibili. Open Bilancio era stato attivato già nel 2016, non appena si è insediata la giunta Prestanti: adesso, dopo il processo di riforma della contabilità pubblica e l’armonizzazione dei bilanci, la piattaforma è nuovamente attiva e funzionante.

 

 

questo articolo è stato offerto da: