PRATO PROVINCIA
Domenica, 07 Gennaio 2018 12:10

Vernio, gran finale al Meucci per Tempo di Natale

VERNIO – Un gran finale davvero apprezzato dal pubblico di grandi e piccini quello del cartellone Tempo di Natale.

La memoria al futuro, per il quale il Comune di Vernio ha scelto come scenario gli spazi appena ristrutturati della Fabbrica Meucci. Complessivamente sono stati ben 300 gli spettatori dello spettacolo per bambini La strega Dulcamara e i racconti d’inverno, di venerdì 5 gennaio, e del concerto 50 anni di emozioni. Epifania in musica della Filarmonica Giuseppe Verdi di Luicciana in collaborazione con il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, che ha avuto come ospiti d’eccezione la soprano Stefanica Baitan ed il tenore Giuseppe Surace.

“Una partecipazione che ci ha riempito di gioia perché testimonia anche la funzionalità e la qualità degli spazi del Meucci come senario di eventi molto diversi fra loro, in grado di attrarre pubblici con interessi altrettanto diversi”, sottolinea l’assessore alla Cultura Maria Lucarini.

Grande successo stanno riscuotendo anche le due mostre legate al periodo natalizio, che saranno prorogate.

Fino al 21 gennaio (orario venerdì, sabato e domenica 10-13/15-18) sarà ancora possibile visitare al Museo Mumat Vestiti dal cambiamento, la narrazione del mutamento nel modo di vestirci ma anche in quello di produrre affidata a una selezione di campionari di una storica azienda pratese, il lanificio Mario Bellucci, ai preziosi filati di una delle imprese più significative della Vallata, la Manifatture Lane Pucci e agli affascinanti modelli d’epoca della scuola di moda Loretta Oltremari di Sonia Staccioli, con abiti eleganti - da giorno, da cocktail e da sera - dagli anni Sessanta a oggi.

E fino al 28 gennaio (orario sabato e domenica 10-12/15-17.30) resterà aperta Di legno e di anima, sculture e radici di Sergio Morganti, l’antologica promossa dal Comune e dalla Fondazione CDSE che raccoglie il lavoro dell’artista pratese, ma nato a Vernio, una trentina di sculture che formano un percorso all’interno dell’Oratorio e del Casone dei Bardi a San Quirico.

 

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita