PRATO PROVINCIA

Venerdì, 29 Dicembre 2017 17:44

Carmignano, approvato il bilancio di previsione 2018/2020

CARMIGNANO - Tasse, tributi e tariffe invariate rispetto al 2017; un'attenzione particolare sul sociale, la scuola e la sanità.

Investimenti sul territorio per oltre 1 milione e 800 mila euro; incentivi e sostegni ad attività commerciali e all'agricoltura. Sono le principali voci del bilancio di previsione 2018/2020, approvato ieri pomeriggio, giovedì 28 dicembre, durante l'ultima seduta del 2017 del Consiglio Comunale.

Entrate e uscite. In sintesi, le entrate correnti di natura tributaria previste per il 2018 sono, in tutto, 8.553.938 euro (nel 2017 erano 8,2 milioni) mentre quelle extra tributarie sono di 2.832.415 euro(dei quali oltre 1,4 milioni derivano dalla vendita e dalla gestione dei beni, 910mila euro invece dall’attività di controllo e repressione). Le entrate in conto capitale, ossia quelle per investimenti e opere pubbliche, ammontano a 1.110.700 euro, più 1.726.000 euro di entrate da servizi per conto terzi. Di queste, le principali voci di entrata sono costituite dall'Imu (3.250.000 euro), dalla Tari (2.550.000 euro), dall'addizionale Irpef (700mila euro), dal recupero dell'evasione dei tributi (20mila euro) e dalla Tasi (30mila euro). Le spese correnti, ossia quelle necessarie per far funzionare l’intera macchina comunale, ammontano a 11.466.563 euro, cifra in linea con lo scorso anno. A fare la parte del leone sono gli acquisti di beni e servizi (5,5 milioni), il personale (2,4 milioni) e i trasferimenti (2,3 milioni).

Investimenti. Un occhio di riguardo sarà tenuto per la manutenzione straordinaria delle opere stradali, dei marciapiedi e dei parcheggi (545mila euro) e per la realizzazione di due piste ciclabili (208mila euro). In programma inoltre interventi di manutenzione e ampliamento degli edifici scolastici (140mila euro), dei cimiteri (130mila euro) e interventi sul verde pubblico (130mila). Sarà inoltre realizzata la nuova cassa di espansione di Seano (100mila) e un parco tematico dell'archeologia (100mila). A questi si sommano i lavori sulla viabilità e l'illuminazione, la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi, degli immobili comunali, dei fossi e dei torrenti (80mila euro) e l'acquisto di arredi e attrezzature (180mila euro).

Sociale. Un milione e mezzo di euro saranno investiti per il sociale. Tra gli interventi principali, 365mila euro saranno destinati agli asili nido e ai servizi per l'infanzia, 520mila euro agli anziani, 90mila euro ai lavori socialmente utili e 260mila euro alle persone con disabilità.

Scuola. Per questo settore saranno impiegati oltre 1,6 milioni di euro: tra le priorità, 800mila euro saranno investiti per la mensa e 360mila per il trasporto scolastico. “Resteranno invariate – ha precisato Ceccarelli - le quote annuali sia per l’iscrizione al servizio mensa, che quelle per usufruire del trasporto scolastico”. 290mila euro saranno poi impiegati per la manutenzione e il funzionamento e 100mila per il diritto allo studio.

Cultura e sport. In programma per il 2018 410mila euro di investimenti sul settore sport e cultura: 185mila saranno destinati alla Biblioteca, al Museo e allo Spazio Giovani, 100mila alle iniziative, alle manifestazioni e ai corsi; altri 100mila agli impianti sportivi e 25 mila euro saranno i contributi alle società.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.