PRATO PROVINCIA
Venerdì, 21 Luglio 2017 15:20

Montemurlo: il sindaco firma un'ordinanza antincendi

MONTEMURLO – Come preannunciato nei giorni scorsi, il sindaco di Montemurlo ha emesso un'ordinanza contro il rischio incendi.

Dopo il rogo che ha mandato in fumo decine di ettari di boschi a Montale e con l'emergenza di Poggio Castiglioni a Prato ancora in corso, il sindaco Lorenzini ha emesso un provvedimento che prevede, dal prossimo 25 luglio fino al 15 settembre, la limitazione di comportamenti potenzialmente pericolosi per la possibilità dell'innesco di focolai.

Nello specifico l'ordinanza del sindaco prevede che in tutte le aree del territorio comunale a rischio incendio boschivo o vicine ad esse, sia vietato accendere e bruciare delle stoppie e delle paglie presenti al termine di colture cerealicole e foraggere. Vietata anche la bruciatura delle superfici a pascolo e della vegetazione spontanea presente nei terreni coltivati, nei campi in stato di abbandono. Il divieto poi riguarda in generale l'accensione di fuochi; proibito far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli in prossimità di zone a rischio incendio, usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire i lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace.

Divieto di tenere accese fornaci, forni a legna, discariche pubbliche e private incontrollate, fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio. Tra gli altri divieti elencati, come aveva preannunciato nei giorni scorsi il sindaco Lorenzini, l'ordinanza contiene il divieto di esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d'artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici. Non si può neppure transitare e/o sostare con autoveicoli sulla viabilità non asfaltata all'interno di aree boscate. I trasgressori rischiano multe da un minimo di euro 1.032,91 a d un massimo di euro 10.329,14.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.