PISTOIA
Martedì, 17 Giugno 2014 17:33

Migliorano le performance della Usl 3 nel 2013: presentati i risultati del "Sistema bersaglio"

di Ilaria Lumini

PISTOIA- Sono stati illustrati questa mattina all’ospedale san Jacopo, gli indicatori monitorati nel 2013 dal MeS, il laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

“Sistema Bersaglio”: cosi si chiama il sistema di valutazione delle performance in vigore dal 2012, che fornisce un quadro di sintesi dell’andamento delle gestione delle aziende sanitarie, utile non solo alla valutazione della performance conseguita ma anche per la valorizzazione dei risultati ottenuti. La presentazione degli indicatori monitorati delle diverse realtà aziendali della Toscana, ha visto la Usl 3 di Pistoia, nell’anno 2013, in miglioramento di performance rispetto all’anno precedente.

Aumentato gli indicatori che rappresentano le performance positive dal 75 al 78% e diminuiscono gli indicatori con performance da migliorare dal 25 al 22%.

L’azienda ospedaliera pistoiese ha ottenuto risultati ottimi in varie aree di intervento tra cui: il livello ospedaliero e il percorso emergenza-urgenza, analizzato soprattutto nel triage del pronto soccorso e il sistema 118.

Anche l’area chirurgica è stata segnalata per l’efficienza di procedure chirurgiche non invasive su operazioni di appendicectomie e colecistectomia. In area materno infantile si riscontra una diminuzione al ricorso del taglio cesareo raggiungendo l’obbiettivo di allattamento del neonato entro le due ore dal parto.

L’efficacia assistenziale delle patologie croniche risultano anch’esse nella fascia di livello ottimo così come l’assistenza territoriale ( attività di consultorio, cure domiciliari ) e la copertura vaccinale territoriale.

Resta sopra la media regionale e valutata negativamente la spesa farmaceutica pro-capite che ha visto però, rispetto il 2012, una diminuzione di circa il 2%.

“Il bersaglio –spiega la Dottoressa Lucia Turco- è costruito per gli operatori dell’azienda sanitaria. E’ uno strumento di miglioramento e di confronto con le altre aziende sanitarie. I dati del primo semestre 2014 sono in miglioramento rispetto all’anno 2013, e da questo traspare non solo l’efficienza e l’efficacia della nostra azienda ospedaliera ma anche l’ottimo lavoro svolto dai nostri professionisti”.

“L’anno 2013 - prosegue il direttore generale usl Abati- è stato un anno in cui ci sono state minori risorse dal fondo sanitario nazionale. Abbiamo messo a punto il progetto di riorganizzazione complessivo dell’azienda sanitaria di Pistoia dal punto di vista territoriale. Il grosso trasferimento dall’ospedale del ceppo al san Jacopo è stato rilevante ed è stato reso possibile anche dalla disponibilità dei nostri operatori E’ stato un anno difficile ma nonostante ciò, nel bersaglio del MeS, ci sono state conferme sulla efficienza e efficacia della nostra struttura sanitaria.”

 

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.