PISTOIA

Martedì, 26 Marzo 2019 07:12

Studiare all'estero: dalla Fondazione 150mila euro

Il bando 2019 per gli studenti univesritari

PISTOIA - È online anche per il 2019 'Ready, Study, Go!', il bando della Fondazione Caript che offre a studenti universitari della provincia di Pistoia la possibilità di formarsi in università estere.

Considerando quello dell’istruzione un diritto primario e fondamentale, la Fondazione si impegna infatti per contribuire a migliorarne la qualità nel suo territorio di riferimento, destinando al settore dell’istruzione e della formazione nel 2019, come indicato nel Documento Programmatico, tre bandi specifici per un investimento totale di 570mila euro.

Con un plafond complessivo di 150mila euro, grazie a questo bando la Fondazione mette a disposizione borse di studio per il conseguimento di lauree triennali, magistrali e master di I e II livello presso università, scuole universitarie o altri istituti universitari accreditati aventi sede in Europa o negli Stati Uniti, per l’importo massimo di 10mila euro per ciascun anno di corso, 15mila euro nel caso di università americane.

Riservata quindi esclusivamente agli studenti universitari, l’iniziativa – quest’anno alla sua quarta edizione – offre ai giovani residenti nella provincia di Pistoia l’importante opportunità di intraprendere o completare il proprio percorso di studi universitari all’estero, non solo per perfezionare la conoscenza di un’altra lingua, ma anche e soprattutto per acquisire qualifiche e competenze professionali e personali che arricchiranno il loro curriculum, rendendolo più appetibile sul mercato del lavoro.

L’edizione del 2018 ha visto pervenire 12 domande in totale, di cui 9 sono state quelle accolte per un contributo complessivo di più di 100mila euro. La maggior parte delle richieste finanziate riguardava soggiorni in università con sede in Europa (Francia, Inghilterra, Spagna, Austria, Finlandia, Olanda, Svizzera). Non è mancata una domanda anche per Università negli Stati Uniti, permettendo a uno dei borsisti assegnatari di completare la propria tesi di laurea al prestigioso MIT di Boston.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.