PISTOIA

Mercoledì, 20 Marzo 2019 23:51

Ezio Menchi: “Un’avventura da scrivere insieme”

Ezio Menchi (in primo piano, a sinistra) Ezio Menchi (in primo piano, a sinistra)

Parla l'ideatore dell'Accademia dei giovani per la scienza 

PISTOIA – L’ideatore del progetto dell’Accademia Giovani per la scienza, il fisico pistoiese e componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Ezio Menchi, ne spiega le finalità.

Quale tipo di programma inizia venerdì a Bertinoro per 41 giovani pistoiesi?
Comincia un’avventura che scriveremo insieme ai ragazzi, passo dopo passo. E’ un’esperienza nuova, anche a livello nazionale, che intende dare strumenti, occasioni, opportunità di sguardo largo ad un gruppo di studenti che ci risultano fra i migliori del territorio. Vogliamo dare la maggior forza possibile a chi studia e studia bene.

Quale percorso li attende?
Sono sostanzialmente tre i percorsi pensati per loro: uno di formazione generale che si occuperà di coltivare la loro dimensione di cittadini perché siamo interessati a promuovere non soltanto la parte tecnica della scienza, ma la cultura larga, comprese le materie umanistiche, l’essere cittadini a tutto tondo e di conseguenza l’apertura al mondo. A questo percorso generale si aggiunge uno spazio per loro stessi che si organizzeranno in gruppi di interesse per coltivare un processo che li porterà a realizzare un prodotto intellettuale, frutto della ricerca, uno studio che verrà valutato dal comitato scientifico e nei casi migliori valorizzato e pubblicato. Infine ci sono i campus esterni, ovvero offriremo loro occasioni preziose per vedere, ed entrare in contatto diretto, con il mondo della ricerca e della formazione a livello europeo.

Un impegno severo, che si aggiunge a quello scolastico...
Tutto è pensato non in antitesi o in contrapposizione con la scuola, ma come un programma complementare al normale ciclo dell’istruzione. Cercheremo di sposare la qualità alta della formazione con buoni percorsi di vita, senza trascurare di predisporre belle giornate da passare insieme. Perchè apprendere deve stare dentro un’esperienza di vita, essere piacevole e coinvolgente.

Il programma del campus è corredato da una citazione di S. Agostino. Perchè?
Perchè si adatta perfettamente alla persona e all’insegnamento del professor Gaiffi, a cui il campus è dedicato. Dice S. Agostino: insegnami la dolcezza ispirandomi la carità, insegnami la disciplina
dandomi la pazienza, insegnami la scienza illuminandomi la mente. Ecco, l’Accademia vuol essere tutto questo.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.