PISTOIA

Giovedì, 14 Marzo 2019 19:32

Pistoia: operaio morto nel vivaio, oggi l'autopsia

Intanto Paolo Mati è stato iscritto nel registro degli indagati

PISTOIA – Domani sarà fatta l'autopsia sul corpo di Rahshta Sokol, l'operaio di 45 anni morto ieri cadendo dalla scala mentre stava lavorando alla imbracatura di un albero in un vivaio. Si deve capire se la caduta, e quindi la morte, è stata determinata da un malore o se è stata determinata da altri motivi, legati alla sicurezza con cui l'operaio stava lavorando.

La magistratura sta cercando di ricostruire le fasi di questa tragica vicenda. Intanto Paolo Mati, titolare del vivaio in cui è accaduto l'incidente, è stato iscritto nel registro degli indagati. Si tratta di un atto dovuto, per l'incidente che è avvenuto durante il lavoro.

 

La Cgil: si faccia piena luce

Una vicenda sulla quale occorre comunque fare chiarezza. E' quello che chiede anche la Flai Cgil dopo la morte dell'operaio caduto mentre stava lavorando sulla scala. “La Camera del Lavoro di Pistoia  e la FLAI CGIL – scrive una nota del sindacato pistoiese - esprimono sincero cordoglio ai familiari di Rahshta Sokol, l'operaio albanese di 45 anni vittima dell' infortunio che poi si è rivelato mortale e sono a disposizione della famiglia per qualsiasi necessità.

Abbiamo piena fiducia negli organi competenti affinchè accertino le circostanze precise dei fatti e venga fatta piena luce sulla drammatica vicenda e ribadiamo che la prevenzione dei rischi, per salvaguardare la  salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, rimane centrale ed imprescindibile”. 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.