PISTOIA

Mercoledì, 13 Marzo 2019 19:16

Una nuova ambulanza per la Misericordia di Valdibrana

Alessandro Carrara taglia il nastro Alessandro Carrara taglia il nastro

Il mezzo è stato donato da Paola e Alessandro Carrara

di Gina nesti

PISTOIA - Taglio del nastro per una nuova ambulanza della Misericordia . Si tratta di un'ambulanza di tipo A , il mezzo sarà utilizzato per le emergenze dalla sezione della Misericordia di Valdibrana.

 L’ambulanza è stata donata da Alessandro e Paola Carrara della Cartiera di Capostrada. A bordo c'è anche un defibrillatore di ultima generazione donato personalmente da Paola Carrara.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti Alessandro Carrara con la moglie Cristiana e le figlie, Domenico Gallo presidente della Misericordia di Valdibrana, Sergio Fedi e Roberdo Fratoni, rispettivamente presidente e direttore della Misericordia di Pistoia, e tutti i volontari della sezione Valdibrana.

Dopo la benedizione del mezzo da parte di don Cesare Tognelli, il taglio del nastro dasvanti ai volontari, salutato dall'accensione della sirena.

Con questa donazione, la Misericordia di Valdibrana adesso ha due ambulanze per il soccorso, più cinque auto: in tutto sette mezzi che operano su tutto il terrritorio.

“L’inaugurazione di questo mezzo così importante per il soccorso, è una grande emozione - ha detto Gallo - sentire suonare la sirena dopo il taglio del nastro mi riporta a quando ho iniziato a fare volontariato, le prime uscite, i primi soccorsi. Non ci sono parole per ringraziare la famiglia Carrara di questo bellissimo gesto”.

La solidarietà è una costante della famiglia Carrara, che ancora una volta si è adoperata per aiutare la comunità.

“E' una tradizione, legata al servizio pubblico, che ci ha e mi ha sempre contraddistinto - ha detto Carrara -. Fa parte un po’ del prosieguo di quello che io mi sono sempre sentito di fare e che ho imparato da chi c’era prima di me e spero che continui con chi verrà dopo. Non è una strada difficile da seguire se si sente con il cuore l’importanza di donare, e non è una frase fatta. Questo è un gesto che ho voluto fare consigliandomi con la Misericordia, per capire dove poter dare una mano donando un mezzo che purtroppo è utile a tutti”.

“Questo è il miglior mezzo che abbiamo nel nostro parco macchine -ha ricordato Sergio Fedi -. Oltre al mezzo stesso, anche l’attrezzatura ospitata al suo interno è importante, come il defibrillatore di ultima generazione che serve per salvare vite. Un ringraziamento particolare va alla famiglia Carrara per questa importante donazione”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.