PISTOIA

Mercoledì, 13 Marzo 2019 12:36

Società e cittadino, stamani la parola agli studenti

Al Liceo Scientifico un incontro del progetto “Vivere la scuola”

PISTOIA - Stamani, mercoledì 13 marzo dalle ore 10.30, si è svolto presso l’aula magna del Liceo Scientifico di Pistoia Amedeo di Savoia il secondo incontro del progetto “Società e Cittadino” che, giunto alla 21° edizione, quest’anno affronta la tematica “Vivere la scuola”.

La scelta della tematica nasce dall’esigenza di riflettere su luci e ombre che caratterizzano le relazioni fra le diverse componenti della scuola, sui bisogni educativi degli studenti e sui cambiamenti che investono il ruolo sociale dell’insegnante, fino agli sconcertanti episodi di violenza a suo danno, sia verbale che fisica, che ormai frequentemente le cronache riportano.

Il primo incontro, alla presenza di circa 300 studenti delle Scuole Superiori pistoiesi si era svolto la mattina del 20 gennaio 2019 a Pistoia presso il Piccolo Teatro Mauro Bolognini dove è stato proiettato il film Freedom Writers diretto da Richard LaGravenese seguito dall’intervento del Dott.Filippo Corsini psicologo e psicoterapeuta, coordinatore della ricerca sugli adolescenti pistoiesi “La cultura dell’adolescenza” realizzata dall’Associazione Studiamente di Pistoia.

L' incontro di oggi è organizzato come una tavola rotonda in cui hanno spazio le riflessioni dei ragazzi in dialogo con i docenti e le associazioni partner del progetto: Gruppo Biblioteca degli Avvocati del Tribunale di Pistoia, la Sottosezione dell’Associazione nazionale magistrati e Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

In continuità con il precedente incontro introdurrà e coordinerà il dibattito il Dott. Filippo Corsini.

Il progetto è nato nell’a.s. 1998/99 dalla collaborazione dei due Licei pistoiesi, Liceo classico “N. Forteguerri” e Liceo scientifico “A. di Savoia Duca d'Aosta” con il Servizio Istruzione della Provincia di Pistoia con l’intento di promuovere una cultura dei diritti umani, della solidarietà e della cittadinanza responsabile.

La rete di scuole attualmente comprende oltre al Liceo “N. Forteguerri” (scuola capofila) il Liceo scientifico “Amedeo di Savoia”, l’Istituto Tecnico “S. Fedi/E.Fermi”, il Liceo Paritario “Suore Mantellate”, il Liceo “C. Salutati” di Montecatini Terme, l’Istituto Omnicomprensivo di San Marcello Pistoiese e L’Istituto Tecnico “Marchi-Forti”.

Oltre alla Provincia di Pistoia promotrice del progetto, collaborano “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, il Comune di Pistoia, la Sottosezione pistoiese dell’Associazione Nazionale Magistrati e il Gruppo Biblioteca degli Avvocati del Tribunale di Pistoia.

Il progetto prevede anche la partecipazione alla Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie promossa ogni anno il 21 marzo da Libera e Avviso pubblico e istituita dal Parlamento come Giornata nazionale. A livello regionale per la Toscana la manifestazione si svolgerà a Siena.

Il progetto “Società e cittadino” nel corso degli anni ha affrontato tematiche di forte attualità: Diritti Umani e pena di morte - La pace e il diritto internazionale - Il valore della differenze nel tempo della globalizzazione - Bioetica: questioni e problemi - L’Europa: la storia, l’idea, i diritti - Multiculturalità e dialogo interculturale - Comunicazione e Cittadinanza - Usura e uso consapevole del denaro - Il terrorismo (progetto cofinanziato dalla Regione Toscana attraverso i contributi regionali per la promozione della cultura della legalità democratica (L.R. 11/99) - Costituzione e Diritto al lavoro - La crisi economica e le facili illusioni – Oikosgea: un’economia etica per il bene comune - Il prisma della felicità: fra esistenziale e sociale - Dalla memoria alla corresponsabilità, “Mafie in Toscana: conoscerle per combatterle”, Pari opportunità: dalla Costituzione ai nostri giorni”, Migrazioni. Storia e attualità, Costruire Cittadinanza e l’evento conclusivo del 3 maggio si è sviluppato come una grande e partecipata manifestazione cittadina in memoria delle vittime della strage di Capaci accogliendo l’evento nazionale “La memoria in marcia” promosso dall’associazione Quarto Savona 15 in collaborazione con la Polizia di Stato. Lo scorso anno infine è stata affrontata la tematica Gioco d’azzardo, mafie, cittadinanza attiva.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.