PISTOIA

Mercoledì, 13 Marzo 2019 10:38

“Costituzione lacerata” e riforme dell'Ordinamento

Giornata organizzata domani dalla Camera Penale di Pistoia

PISTOIA - “Da qualche tempo ormai vi è la necessità di richiamare ed invocare sempre più frequentemente la Costituzione, ed a volte anche per sostenere, sullo stesso argomento, tesi ed opinioni assolutamente divergenti e confliggenti fra loro”, lo scrive l'avvocato Giuseppe Castelli, Presidente della camera Penale di Pistoia.

Lo fa per annunciare una iniziativa che la stessa Camera Penale, di intesa con la Fondazione per la Formazione Forense di Pistoia, e con il patrocinio dell'Ordine degli Avvocati di Pistoia, ha organizzato per domani, giovedì 14 marzo, presso la Sala Maggiore del Palazzo Comunale a Pistoia: si tratta di una intera giornata di approfondimento e confronto dal titolo: "La Costituzione 'lacerata' - Riforme e controriforme nell'ordinamento penale".

Una giornata “proprio per cercare di fare chiarezza e ricordare, in un momento storico in cui la memoria è sempre più corta e più labile, quali sono i veri princìpi fondamentali su cui deve fondarsi l'ordinamento penale di uno stato liberale, democratico e pluralista”

La mattina vedrà l'intervento di insigni ed illustri relatori, nelle persone del Prof. Ugo De Siervo, Presidente emerito Corte Costituzionale, del Prof. Paolo Ferrua, professore dell'Università di Torino, del Consigliere di Cassazione Dott,Alessio Scarcella, e del Segretario Nazionale dell'Unione delle Camere Penali Italiane Avv. Eriberto Rosso. 

Nel pomeriggio si terrà una tavola rotonda, moderata dal giornalista de Il Foglio Dott. Ermes Antonucci, con la partecipazione dell'On. Cosimo Ferri, componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, dell'Avv. Gian Domenico Caiazza, Presidente dell'Unione delle Camere Penali Italiane, del Dott. Francesco Minisci, Presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, e dell'Avv. Lorenzo Zilletti, responsabile del Centro Studi "Aldo Marongiu". 

“Si tratta di un'ottima occasione – commenta l'avvocato Castelli - per capire ed approfondire anche le tematiche che sono attualmente in discussione sul tavolo ministeriale di consultazione per la preannunciata riforma del sistema penale, e per verificare se vi siano, e quali, convergenze fra politica, magistratura, avvocatura ed accademia ai fini della riaffermazione delle libertà e dei princìpi fondamentali dell'uomo e della persona sanciti nella Carta Costituzionale, che riguardano ognuno di noi, nessuno escluso, e di cui tutti devono prendere coscienza ed interessarsi, senza dover necessariamente attendere di essere sottoposti ad un procedimento penale per invocarne la tutela, il riconoscimento ed il rispetto”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.