PISTOIA

Lunedì, 11 Marzo 2019 16:00

Fiocchetto Lilla e comportamento alimentare

Da stasera il loggiato del Comune diventa lilla

PISTOIA - Il 15 marzo è la VIII giornata nazionale del Fiocchetto lilla sui disturbi del comportamento alimentare. Per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, il loggiato del Palazzo comunale sarà illuminato di colore lilla, nelle ore notturne, da lunedì 11 fino a venerdì 15 marzo.

Anche a Pistoia, come in tante altre città italiane, si svolgeranno numerose iniziative, organizzate dall'associazione Chicco di riso onlus, in collaborazione con l'Amministrazione comunale.

Nello specifico, venerdì 15 marzo, dalle 8 alle 9 l’associazione Chicco di Riso sarà presente all'istituto Pacini di Pistoia per la conclusione del progetto Ho fame di... rivolto quest’anno agli studenti delle classi IV.
Dalle 10.30 alle 20, le porte del Centro Chicco di Riso saranno aperte a chiunque desideri ricevere consigli e informazioni sulla prevenzione e la cura dei disturbi alimentari, anche in forma privata. Nel pomeriggio sarà presente anche Anna Maria Celesti, vicesindaco e assessore alle politiche di tutela e promozione della salute e alle politiche di inclusione sociale.

"Il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare richiede una rete di interventi che comprenda molteplici livelli di assistenza, da quello nutrizionale a quello psicologico – evidenzia l'assessore Anna Maria Celesti –. La rete assistenziale deve essere in grado non solo di garantire la presa in carico della persona e un percorso di cura appropriato, ma è altrettanto importante riuscire a intervenire nella fase precedente, quella in cui l'informazione e la sensibilizzazione verso questa patologia possono fare la differenza per diffondere buone pratiche e far capire che esiste sempre una via di uscita".

Quest’anno il tema scelto da Chicco di Riso è Corpi (in)desiderati e proprio a partire da questo, nel pomeriggio di venerdì sono previsti brevi momenti di approfondimento.
Alle 15, nella sede di via Macallè 14, la psicologa psicoterapeuta specializzata sul lavoro con le famiglie Pamela Nobile introdurrà la giornata di approfondimento parlando del ruolo della famiglia, una risorsa fondamentale nel trattamento dei disturbi alimentari. A seguire, lo psichiatra e psicoterapeuta Vittorio Occhiali affronterà le caratteristiche e complicanze mediche dei disturbi alimentari; alle 17 la dottoressa Nicoletta Giaquinta parlerà della terapie basate sull’accettazione e la compassione per il trattamento di questi disturbi.
Alle 17.30 Alessandra Vincenti, biologa nutrizionista che da anni si dedica alla cura di questi disturbi e presidente dell’Associazione Chicco di Riso, affronterà la riabilitazione nutrizionale nei disturbi alimentari e chiuderà la giornata Beatrice Brogi, psicologa psicoterapeuta specializzata sul lavoro corporeo-funzionale, che illustrerà l’importanza della terapia dello specchio per il trattamento.

La partecipazione è gratuita, senza iscrizione.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.