PISTOIA

Domenica, 24 Febbraio 2019 18:23

Torna il Carnevale dei ragazzi ed è un successo

Una targa per ricordare Brunero Tuci “Bruschino”, l’inventore

di Gina Nesti

PISTOIA- Una grande folla di bambini e genitori, ha accolto il ritorno del Carnevale dei ragazzi in piazza della Resistenza. Una festa inventata da Brunero Tuci (Bruschino), storico presidente del rione del Drago negli anni 50 e interrotta nel 2007.

Centinaia e centinaia di bambini in maschera accompagnati da genitori e nonni,hanno giocato e sfilato sui carri per le vie del centro.

A dare il via al primo appuntamento, il sindaco Alessandro Tomasi, l’assessore Alessandro Sabella e i presidenti dei rioni cittadini.

I festeggiamenti sono stati aperti dalla musica della banda Borgognoni dietro la quale hanno sfilato i carri con i personaggi dei cartoni animati, una sfilata dedicata ai bambini più piccoli.

Non è mancato un riconoscimento all’inventore della manifestazione. Alla famiglia di Brunero Tuci, infatti, è stata consegnata una targa in memoria dell’ideatore del Carnevale pistoiese: “Alla famiglia, in memoria di Brunero Tuci, alias Bruschino, vera anima del carnevale pistoiese. Il Comune il Comitato dei Rioni con gratitudine e riconoscenza”, si legge nella dedica.

La targa è stata ritirata dalla vedova, Luciana e dai figli Alberto, Rodolfo e Annalisa. Emozionato, Alberto ha ricordato i periodi che ha vissuto al fianco del padre nella preparazione del Carnevale

“Mio padre – ha ricordato il figlio - organizzava molte cose, ma il carnevale era quello al quale era più legato e diceva che organizzare il Carnevale è come organizzare tre Giostre dell’orso. Ho ricordi indelebili del Carnevale che ho vissuto da bambino, con tanto di maschera, poi sono cresciuto e sono sempre stato nell’organizzazione con il rione del Drago e anche qualche anno dopo ho continuato dopo la morte di Brunero. Vedere la piazza piena di gente dopo tanti anni è bello perché mi riporta indietro nel tempo. Speriamo che anche i prossimi anni questa manifestazione venga di nuovo proposta”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.