PISTOIA

Venerdì, 22 Febbraio 2019 15:44

A Pistoia la Notte Rossa dell'Arci: circoli aperti e musica

Ricco calendario di appuntamenti per sabato 23 febbraio

PISTOIA - Con questo appuntamento Arci Toscana - che nella nostra regione ha all'attivo oltre 170 mila soci e 1150 basi associative - intende accendere i riflettori sulle molteplici attività sociali e culturali che l'associazione realizza e sul ruolo insostituibile svolto dai circoli come presidi di solidarietà, mutualismo, integrazione.

A Pistoia, anche quest'anno, sono numerosi i circoli che aderiscono e che comporranno il ricco calendario di appuntamenti di sabato 23 febbraio.

Tra "pizzate", serate danzanti e ballo liscio, spiccano i concerti in programma al Circolo "Agorà" di Pietrabuona - con la musica popolare del livornese "Duo Cane" -, al Circolo "HoChiMinh" di Porta al Borgo con il partisan folk dei Train de Vie (in tour per presentare il loro ultimo album) e al Circolo "G. Garibaldi" di Pistoia, dove a salire sul palco saranno i ToyBoyz e i VinAvil.

Al Circolo Arci delle Fornaci - che ha già ripreso a pieno le sue attività, grazie all'impegno profuso da tutti i volontari per rimediare ai danni causati dal raid vandalico di lunedì scorso - è invece in programma, dalle 17.30, la presentazione del libro "Dai Led Zeppellin allo Zen" (ed. CartaCanta, 2017), saggio narrativo che, in un viaggio scandito dai dischi degli anni '70 e '80, propone un originale punto di osservazione e riflessione, individuale e collettivo al tempo stesso, su anni di profondo cambiamento sociale, politico ed antropologico.

Ne parleranno l'autore Antonio Papagni e Alessandro Giovannelli, responsabile cultura di Arci Pistoia. A seguire dj set e, dalle 21, la musica live di Lorenzo Del Pero, Kelvin Traze & Francesco Biadene, Duo Caotico e Pressappochi Stick.

Al Circolo Arci di Pontelungo, infine, un'importante occasione per parlare di "Migrazioni e territorio", in collaborazione con la Fondazione Valore Lavoro. Alle 21.30 sarà proiettato il film-documentario "In cerca della felicità. Storie di immigrati a Pistoia" e, a seguire, ne discuteranno Alberto Zinanni (responsabile immigrazione di Arci Pistoia), Stefano Bartolini (FVL), Adaja Marie Ndiaye (Associazione Senegalese di Pistoia) e un rappresentante dell'associazione Arberia, moderati dalla giornalista Valentina Vettori.

"La Notte Rossa è una straordinaria occasione per mostrare ciò che sono e fanno quotidianamente i nostri circoli. - spiega Silvia Bini, Presidente di Arci Pistoia - Sono luoghi che svolgono una funzione sociale importantissima, spesso l'unico punto di riferimento, l'unica "luce accesa" in quartieri o frazioni che altrimenti si trasformerebbe in meri dormitori. Se non ci fossero i circoli molti giovani non avrebbero luoghi in cui far vivere le loro passioni artistiche, culturali, senza essere costretti ad andare altrove, e i più anziani perderebbero una possibilità vitale di uscire di casa e mantenere vive le proprie relazioni sociali. A maggior ragione in questo momento di crisi, non solo economica, in cui sembrano prevalere risposte individualistiche, di competizione e odio fra gli ultimi e i penultimi della società, lo spirito solidale e mutualistico dei circoli è una grande risorsa. Per vivere, però, ha bisogno di partecipazione e sostegno. Per questo con la Notte Rossa vogliamo anche rilanciare il tesseramento all'Arci, che già oggi nella nostra provincia conta oltre diecimila soci".

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.